Sudorazione eccessiva? Grazie ad alcune piante risolverai il tuo problema: ecco alcuni rimedi naturali

La sudorazione è un processo che viene utilizzato dal nostro corpo per controllare la temperatura corporea ed eliminare le tossine in eccesso. Momenti di forte stress, sintomi febbrili, l’attività fisica o semplicemente la temperatura esterna elevata, possono essere causa di una maggiore quantità di sudore prodotta dalle nostre ghiandole.

Questa problematica di sudorazione eccessiva si chiama iperidrosi e spesso risulta difficile da mascherare, non solo per gli aloni che si formano sui nostri capi di abbigliamento, ma anche perchè questa seccatura può portare ad un aumento degli odori emanati dal nostro corpo che, a volte, possono risultare anche sgradevoli nonostante si mantenga una buona igiene personale.


credit: pixabay/Cdd20

Sul mercato esistono molte tipologie di deodoranti, come ad esempio quelli traspiranti; purtroppo però questi sono spesso ricchi di sostanze chimiche, che si vanno ad accumulare nell’organismo. Ecco perchè è consigliabile il loro utilizzo non più di 2 volte al giorno. Per fortuna c’è la possibilità di utilizzare dei rimedi naturali, sicuramente meno aggressivi, che riusciranno a diminuire la sudorazione eccessiva. Grazie all’uso di alcune piante, potremo sconfiggere questa fastidiosa problematica.

Piante da utilizzare come infusi:
– Quercia e betulla: creare un infuso con 20 grammi di foglie di quercia e 20 grammi di foglie di betulla, immerse in un litro di acqua. Lasciare in ebollizione per 8 minuti. Di questo infuso si possono bere 2 bicchieri al giorno. Oltre ad essere ottimo contro la sudorazione, la quercia aiuta a combattere le infiammazioni intestinali, l’indigestione e la diarrea.

– Salvia: preparare un infuso con 1 bicchiere di acqua e un cucchiaino di salvia essiccata, assumendone due bicchieri al giorno. La salvia è ottima anche per contrastare, grazie alle sue proprietà antibatteriche, le infezioni della gola e delle vie respiratorie come faringite e laringite. Questi infusi possono essere utilizzati anche in estate, bevuti freddi; un piccolo trucco per migliorare il loro sapore è aggiungere una piccola quantità di miele.

Piante da utilizzare come impacchi:
– Cipresso: è ottimo per sconfiggere l’eccessiva sudorazione dei piedi. Per 1 litro di acqua, aggiungere 3 cucchiai di rami secchi di cipresso e far bollire per 3 minuti, quindi immergervi i piedi. È ottimo anche per alleviare le vene varicose e le flebiti, in quanto ha un potere di vasocostrittore. Inoltre ha effetti cicatrizzanti e antiemorragici.


credit: pixabay/congerdesign

Da utilizzare per contrastare le vampate di calore:
– Cimicifuga: l’estratto di questa pianta viene utilizzato, nella tradizione, per la sindrome premestruale o i dolori postpartum. Ma è ottima anche per ridurre le vampate di calore, causate dalla menopausa, che portano ad un eccessivo aumento della sudorazione. Assunto sotto forma di preparati farmaceutici, questo estratto riuscirà a diminuire gli effetti delle vampate di calore più intense.

LEGGI ANCHE: Cosa succede al corpo mangiando 2 uova al giorno