Preziosi consigli, semplici ed efficaci per pulire i tuoi gioielli in casa

Ci sono alcuni gioielli di cui non possiamo fare a meno. Magari sono dei ricordi di momenti importanti, oppure dei gioielli antichi appartenuti a qualcuno della propria famiglia, o semplicemente ci sono piaciuti così tanto che li abbiamo dovuti assolutamente comprare e non possiamo non indossare. Spesso però può capitare che questi, che siano di argento, oro o semplice bigiotteria, con il passare del tempo perdano la loro lucentezza a volte fino ad annerirsi o ossidarsi.

Il classico rimedio della nonna prevedeva la loro pulizia con l’utilizzo del dentifricio, ma questo non è l’unico metodo da poter utilizzare per ovviare questo problema. Per fortuna infatti, grazie ad alcuni semplici consigli, saremo in grado di riportare i nostri accessori preferiti al loro splendore originale.


credit: pixabay/Gadini

• Gioielli in argento o in oro
Per i nostri gioielli in oro o argento, esistono alcuni diversi rimedi che possiamo attuare per farli risplendere di luce propria:
• Sgrassare: immergendo i nostri gioielli in acqua calda e sapone (sapone di Marsiglia o detersivo per piatti) per circa 30 minuti, il potere sgrassante del sapone farà in modo di eliminare tutto il grasso accumulato.

• Rimuovere le impurità: mettere a bagno i nostri accessori nel succo di limone, nella CocaCola, nella birra o nel bicarbonato di sodio per alcuni minuti; successivamente con l’aiuto di uno spazzolino a setole morbide, strofinare delicatamente il tutto. Le loro proprietà acide saranno in grado di rimuovere tutte le impurità. È sempre consigliabile risciacquare i gioielli ed asciugarli con molta cura con l’aiuto di un panno morbido e pulito.

• Esfoliazione: per completare in modo ottimale la pulizia, è utile eseguire il processo di esfoliazione, sfregando in maniera molto delicata, con l’aiuto di un panno morbido, del pangrattato o della cenere di sigaretta sui nostri accessori, questo passaggio gli donerà una lucentezza maggiore. Se sui nostri gioielli sono presenti delle pietre preziose, è consigliabile rivolgersi a degli esperti per la loro pulizia, evitando in questo modo di rovinarli.

• Bigiotteria
Ci sono in commercio vari tipi di gioielli di bigiotteria. Se questi dovessero essere placcati in argento o oro, è preferibile utilizzare un semplice bagno in acqua tiepida e sapone. È sempre consigliabile controllare che il placcaggio non si vada rovinando; se dovesse accadere purtroppo non esistono soluzioni a riguardo. I gioielli creati con metalli come il rame e l’ottone, sono soliti annerirsi a contatto con la pelle.

Se l’ossidazione è leggera, basterà semplicemente un panno pulito, altrimenti possiamo provare strofinando i nostri accessori con del succo di limone oppure immergendoli in una miscela, di pari proporzioni, di aceto e acqua calda. Generalmente, è sempre consigliabile far entrare in contatto i nostri gioielli con profumi, creme per il corpo, detersivi per la pulizia della casa e tutto ciò che potrebbe danneggiarli. In questo modo dureranno molto più a lungo e manterranno la loro lucentezza.

LEGGI ANCHE: Che fastidio i moscerini in casa! Ecco alcuni consigli naturali per evitare che infestino le nostre case.