Il cliente ha difficoltà a mangiare e il cameriere molla tutto per aiutarlo. Una storia d’ispirazione.

Lee Bondurant è un signore affetto da paralisi cerebrale e che, dunque, a causa di questa condizione, ha difficoltà anche a mangiare da solo.

Non per questo, però, Lee rinuncia alle uscite con gli amici, ed infatti, si è ritrovato con amici e parenti proprio nel ristorante in cui lavora Five, uno studente universitario che per pagarsi gli studi lavora da cameriere.

L’incontro tra Five e Lee non è stato un semplice incontro tra cameriere e cliente, ma molto di più. Conoscendo le difficoltà di Lee, Five non si è soltanto limitato a servire al suo tavolo, ma addirittura lo ha aiutato a mangiare.

La madre di Lee, dinanzi a questa emozionante generosità, si è commossa. Five voleva che tutti potessero godersi il pranzo, e per questo ha lasciato che la madre di Lee mangiasse i frutti di mare caldi, anziché aiutare il figlio e, per una volta, l’ha lasciata libera, rendendosi disponibile a darle una mano.

La donna, quindi, ci ha tenuto a pubblicare una foto sui social di Five che imbocca Lee per ringraziarlo pubblicamente, e la storia in poco tempo ha fatto il giro del web diventando virale.

Ora il profilo di Five è stato preso d’assalto da tutte le persone che hanno voluto congratularsi per la sua gentilezza, molti gli hanno addirittura scritto delle lettere ed alcuni, riconoscendolo, lo hanno fermato per strada per ringraziarlo e complimentarsi.

Questa storia ha commosso proprio tutti, tanto che Five ha ricevuto addirittura dei compensi in denaro che però il giovane ha voluto devolvere in beneficenza, dimostrando ancora una volta il suo gran cuore.

Queste notizie riempiono il cuore di gioia, e speriamo possano fare il giro del mondo per far capire quanto la gentilezza, soprattutto oggi, sia importante, soprattutto nei confronti di chi è meno fortunato.

Potrebbe interessarti anche: Dopo 73 anni insieme sono stati costretti a separarsi: la triste storia di un’anziana coppia d’innamorati

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: