I cibi peggiori per i reni: ecco quali evitare

Spesso si sottovaluta l’importanza dei reni, che sono fondamentali per il nostro organismo, perché filtrano le impurità del sangue, rimuovono i rifiuti del corpo, producono ormoni e riequilibrano i liquidi.

Cosa si farebbe senza loro? Beh, in realtà non potremmo sopravvivere. Per questo è bene occuparsene per tempo.

La cosa migliore che possiamo fare, per evitare malattie renali, diabete o ipertensione è adottare una dieta a misura di rene. E Healthline consiglia di limitare l’uso nella vostra dieta di alcuni alimenti particolari che vi elenchiamo qui di seguito.

Le carni lavorate

Carni come pancetta, hot dog, salsiccia, e via dicendo non sono il top per il nostro corpo, è meglio consumare carne in uno stato più naturale.

Le carni lavorate in genere contengono una quantità di conservanti che non fa benissimo ai nostri reni, visto l’alto livello di sale. Inoltre sono ricche di proteine e le proteine animali producono alti livelli di acido nel sangue che possono far male ai nostri reni se consumate in eccesso.

Si raccomanda quindi una dieta migliore e più equilibrata. Mangiare più frutta e verdura sarebbe già un primo importante passo.

Gli avocado hanno quantità eccessive di potassio

Non tutti i tipi di frutta sono perfetti per i reni, per esempio gli avocado possono essere ricchi di grassi sani, antiossidanti e fibre e sono anche ricchi di potassio: 727 mg per frutto, una quantità doppia di quella che troviamo nelle banane.

Il potassio è buono da un lato, ma i reni spesso non sono in grado di espellere una gran quantità di potassio nel sangue che può quindi raggiungere livelli non consigliati.

Il pane integrale ha troppo fosforo

Non sempre il pane integrale è salutare, specie se si soffre di problemi ai reni. Più crusca e cereali ci saranno, più alti saranno i livelli di potassio e fosforo.

Il fosforo, così come il potassio è un minerale che i reni in difficoltà non son sempre in grado di eliminare. Il consumo di fosforo dovrebbe essere limitato a 1000 mg al giorno, mentre il potassio e il sodio dovrebbero essere limitati a 2000 mg al giorno.

Il pane bianco contiene in genere meno della metà della quantità di fosforo e potassio che ha il pane integrale, e quindi potrebbe risultare una scelta ottima per i nostri reni, specie se già sofferenti.

Potrebbe interessarti anche: I cibi che ti rendono bello. Dalla pelle luminosa all’umore migliore, ecco cosa non deve mancare sulla tua tavola.