È meglio lavare il viso con acqua calda o fredda?

I soldi spesi per le maschere non saranno mai abbastanza per la pelle del nostro viso. A volte, non ci poniamo però un problema fondamentale che riguarda proprio la scelta della temperatura corretta dell’acqua che utilizziamo di solito per lavare il nostro viso e per ripulirla dalla secchezza e dalle imperfezioni che troviamo di solito.

Cominciamo dicendo che se usi l’acqua per rimuovere il trucco o lavarti il viso, dobbiamo cambiare le nostre abitudini per evitare danni che potremmo notare sin da subito.


credit: pixabay/ArtTower

L’acqua calda porta la nostra pelle a essere completamente disidratata. Il motivo è molto semplice: l’acqua calda porta ad asciugare gli oli naturali che vengono prodotti naturalmente dalla nostra pelle per proteggerla dagli agenti esterni. I pori della nostra pelle si allargano e aumenta la produzione di sebo. Inoltre la pelle finirà per essere grigia e opaca, nel tempo.

L’acqua calda tende a dilatare anche i capillari, causando la comparsa di arrossamenti e capillari rotti sul nostro viso, specie nel caso di pelli molto sensibili. In realtà, la soluzione non è nemmeno usare l’acqua fredda, che tende a chiudere i pori che non riescono a respirare per bene e impedisce a maschere e creme di agire in profondità.

La soluzione migliore è usare acqua calda, o meglio tiepida, alla giusta temperatura, che sappia aprire i fori in modo adeguato e risolvere i problemi dermatologici più evidenti. E tu cosa ne pensi? Hai mai provato ad usare differenti temperature di acqua finora, per lavare la tua pelle del viso? Dicci cosa ne pensi nei commenti e come ti trovi più comodo, o più comoda, per trattare la pelle della tua faccia.

Ovviamente ogni persona ha una sensibilità diversa ed è bene sempre testare diverse soluzioni per trovare quella che fa definitivamente per noi.

LEGGI ANCHE: Se fai la doccia ogni giorno, devi conoscere queste regole…