Cosa sono i probiotici e a cosa servono?

Sempre più spesso in giro si legge o si sente pronunciare la parola “probiotici”, ma forse troppi ignorano cosa sono. Secondo la Mayo Clinic, i probiotici possono essere considerati degli integratori alimentari che contengono microrganismi vivi che aiutano a mantenere o a migliorare la presenza dei batteri buoni nel corpo, il cosiddetto microbiota.

La Mayo Clinic spiega che i probiotici sono presenti, ad esempio, nello yogurt, ma sono disponibili sul mercato anche sotto forma di integratori alimentari, e si stanno sempre più diffondendo tra le persone, poiché molti ne traggono benefici per la propria salute intestinale, e non solo. Il National Institutes of Healt sottolinea che la funzione dei probiotici è quella di agire nel sistema digerente, in modo da influenzare il microbioma intestinale, e regolare anche la funzione dell’intestino.


credit: pixabay/Alicia_Harper

Inoltre spiega che coloro che mangiano abbastanza probiotici aiutano a proteggere il proprio sistema digerente da microrganismi dannosi, migliorando in questo modo la digestione e la regolarità intestinale. Oltretutto, studi recenti hanno confermato che i probiotici aiutano anche a rafforzare il sistema immunitario, dunque sono molto utili soprattutto quando si è cagionevoli, e quindi spesso influenzati o raffreddati, specialmente durante la stagione invernale, o particolarmente predisposti a malattie infettive come la cistite o la vaginite, che sono in realtà estremamente diffuse tra le donne.

Nel caso in cui si consideri l’assunzione di probiotici, è molto importante consultare prima il proprio medico, in modo che ci indichi quale prodotto scegliere nello specifico in base alle nostre esigenze, le dosi da assumere e per quanto tempo, in modo da non avere conseguenze, poiché alcuni degli integratori presenti sul mercato, in realtà non sono stati ancora studiati.

Infatti, sempre secondo l’NHI, i benefici per la salute tratti dall’utilizzo di probiotici, dipendono più dai microrganismi specifici presenti al loro interno, piuttosto che dalla quantità. Per questo è fondamentale scegliere quello giusto, a seconda della propria salute, senza mai esagerare o scegliere a caso.

LEGGI ANCHE: Sei metodi da tenere a mente per riuscire a bruciare i grassi e perdere peso con successo.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: