Come pulire l’interno della lavatrice se vuoi che i tuoi vestiti escano veramente puliti e senza cattivi odori

La lavatrice è uno degli elettrodomestici più importanti della nostra casa, ma è molto difficile tenerla sempre pulita. È chiaro che non si pulisce da sola, per cui non basta fare il bucato. È importante pulirla bene al suo interno, altrimenti il nostro bucato non sarà mai ben disinfettato e assorbirà anche cattivo odore. Lo sporco si accumula facilmente ed entra all’interno delle guarnizioni della lavatrice, favorendo la formazione di muffe, davvero difficili poi da combattere.

Per questo motivo è importantissimo effettuare un lavaggio mensile di questo elettrodomestico. Purtroppo col tempo il sapone e l’acqua fanno sì che si formino calcare e batteri, che rendono la lavatrice un luogo davvero poco pulito, al contrario di quello che pensiamo. La prima cosa da fare è utilizzare ottimi prodotti. Ci sono sul mercato molte opzioni, ma la migliore è senza dubbio è il carbone attivo, che è imbattibile contro i cattivi odori, eseguendo una pulizia profonda della lavatrice con un solo ciclo di lavaggio a vuoto con acqua calda.


credit: pixabay/Antonio_Cansino

È possibile utilizzare anche l’aceto, ottimo per eliminare i cattivi odori, o la candeggina, ideale per disinfettare bene. È però sempre importante leggere le istruzioni della lavatrice che si possiede, poiché ognuna è diversa, e magari qualche prodotto potrebbe non essere adatto. Contro i residui del detersivo, invece, si raccomanda di fare un lavaggio breve dopo ogni lavatrice, in modo da evitare la formazione di calcare e far durare molto di più l’elettrodomestico.

È però fondamentale, durante i lavaggi, utilizzare sempre la giusta quantità di detersivo, senza mai esagerare, altrimenti potremmo rovinare la lavatrice molto più facilmente. Per una pulizia profonda, è importante lavare la guarnizione della lavatrice, quella che permette quindi di chiudere ermeticamente l’oblò. Si consiglia di farlo con un panno umido, e si può aggiungere anche dell’aceto per disinfettare meglio.

Inoltre, dopo ogni lavaggio, si consiglia di lasciare l’oblò aperto, in modo da evitare la formazione di batteri che causano cattivo odore. È importante lavare bene anche la vaschetta in cui versiamo il detersivo, e si consiglia di lasciarla aperta dopo ogni lavaggio e pulirla bene, altrimenti al suo interno si formerà molto facilmente della muffa.

Un altro passaggio fondamentale per una giusta manutenzione, è la pulizia del filtro. Il filtro, infatti, è pieno di detriti che si accumulano dopo ogni lavaggio. È proprio la sua funzione, quella di trattenere lo sporco in modo tale che non finisca nella pompa di drenaggio, altrimenti si bloccherebbe causando un guasto abbastanza grave.

Per questo è importante pulirlo, o cambiarlo spesso, a seconda del modello di lavatrice che si possiede. Dopo ogni lavaggio, inoltre, è importante utilizzare un prodotto anticalcare. Per una pulizia approfondita, è fondamentale ripetere questi passaggi almeno una volta al mese, ma almeno una volta a settimana, a seconda dei lavaggi effettuati, bisognerebbe comunque fare una pulizia di base, per rimuovere l’umidità in eccesso e i residui di detersivo nella vaschetta.

LEGGI ANCHE: La lavatrice sarà come nuova! Avrete bisogno di pochissimi ingredienti