Come pulire le guarnizioni in silicone: cosa fare

Le guarnizioni in silicone richiedono delle particolari attenzioni per garantire la loro pulizia e mantenerle in perfette condizioni. Ecco per voi 4 suggerimenti con cui riuscire a farlo, con grande facilità e senza rischi di danneggiarle.

1. Sapone nero
Il sapone nero è una sostanza completamente naturale, ottenuta con una miscela di olio, olive nere, sale e potassio. Questo sapone si rivela perfetto per pulire la casa e le superfici delicate. Per le guarnizioni in silicone dovrete usare uno spazzolino da denti, immerso in una piccola quantità di sapone, e strofinare le parti annerite. Non occorrerà aggiungere acqua e il sapone nero lascerà l’ambiente perfettamente profumato.


credit: pixabay/Various-Photography

2. Bicarbonato di sodio
Il bicarbonato di sodio è perfetto per le faccende domestiche. Vi basterà mescolare 4 cucchiai di bicarbonato con 10 cl di aceto bianco. Mescolando i due elementi si formerà una reazione chimica, che creerà una sostanza pastosa, con cui potrete cospargere le guarnizioni. Lasciate agire per qualche minuto, dopodiché risciacquate il tutto.

3. Pietra di argilla bianca
Solitamente questa viene utilizzata per i trattamenti del viso, tuttavia potete sfruttare una pietra di argilla bianca, anche per ripulire alla perfezione le guarnizioni in silicone. Immergete una spugna in acqua dopodiché passatela sulla pietra di argilla bianca e infine sulle guarnizioni. Dopo aver strofinato la parte interessata e risciacquato con acqua pulita, le vostre guarnizioni saranno tornate alla pulizia originaria.

4. Aceto bianco
Questo ingrediente lo troverete sicuramente all’interno delle vostre dispense da cucina. L’aceto bianco di vino si sposa alla perfezione per ripulire gran parte delle zone della nostra casa, e unendolo a qualche goccia di detersivo per piatti, otterrete un composto ideale per pulire, senza danneggiare, le vostre guarnizioni in silicone. Tutto quello che dovrete fare è munirvi di un piccolo recipiente, versare al suo interno dell’aceto bianco, un po’ di detersivo per piatti e circa un bicchiere d’acqua. Usando uno spazzolino da denti strofinate delicatamente le guarnizioni e risciacquate il tutto dopo aver finito.

LEGGI ANCHE: 6 trucchi per la pulizia che usano sempre negli hotel