Come lavare le fragole per eliminare parassiti e pesticidi

I parassiti in questo e altri alimenti non muoiono facilmente solo con l’acqua. Per questo motivo è opportuno disinfettare la frutta soprattutto le fragole così da evitare problemi che possono intaccare la salute.

Abbiamo apprezzato tutti il ​​sapore peculiare delle fragole, sia in macedonia che con la panna, ma poco ci siamo chiesti se sono completamente disinfettati, anche dopo averli immersi in acqua.

Manuel Espinoza, un infettologo del National Institute of Health (INS), ha spiegato che parassiti e uova, come la Giardia lamblia e vari tipi di tenie o cestodi, sono facilmente incorporati in frutta e verdura come fragole, lamponi, cavoli e lattuga .

Lo specialista ha indicato che questa infezione si verificano a causa della coltivazione di questi alimenti a livello del suolo e dell’irrigazione, probabilmente perchè a contatto con il terreno o con acque contaminate.

Pertanto, è importante lavare correttamente frutta e verdura prima del consumo, evitando alcune abitudini che possono danneggiare la salute:

“Ci sono persone che le lavano rapidamente sotto l’acqua, la mettono su un vassoio, e la mangiano, questo non basta. La frutta deve essere ben disinfettata, perchè è li che possono risiedere batteri e parassiti che se non ben pulite vengono ingeriti e possono provocare un danno per la salute.

Dunque come lavare le fragole?

Innanzitutto dovere sapere che le fragole vanno lavate prima di eliminare il piccolo, ciò evita che le sostanze nocivi entrino dentro il frutto e che l’acqua penetri all’interno e ne rovini il sapore.

Uno dei metodi più efficaci per pulire le fragole è quello di immergerle in un contenitore con acqua e bicarbonato e poi sciacquarle con cura una per una.

Oppure lavare con vino rosso o aceto, grazie alla composizione acida alcolica tutte le impurità possono essere eliminate.

Potrebbe interessarti anche: Impara a coltivare limoni in un vaso a casa tua