Come appendere un quadro correttamente: cosa fare

Che tu ci creda o no, appendere un quadro ad una parete non è un compito facile. Chissà quante volte avrai visto dei quadri o delle foto storte sul muro. Ecco se seguirai i nostri suggerimenti, sicuramente non sarà il tuo caso.

Innanzitutto per appendere un quadro nel modo corretto avrai bisogno di una matita, un metro, una livella, un chiodo, un martello e un trapano. Occhio! Prima di iniziare a forare il muro, è importante aver individuato il punto esatto in cui si desidera posizionare il quadro. Quindi, prima di prendere una decisione, fai tutti i test necessari finché non sei sicuro del posto dove metterlo.


credit: pixabay/polikraleva

Per aiutarti a trovare la posizione ideale ecco cosa puoi fare:
Tieni conto delle dimensioni del quadro rispetto al muro per ottenere un equilibrio di proporzioni: cioè, se il muro è piccolo, è meglio appendere un piccolo quadro. Al contrario, se il muro è grande, metti un quadro grande o più quadri piccoli. Inoltre è importante trovare anche l’altezza giusta. Generalmente si preferisce un’altezza che si aggira su 1,70 metri. Dunque dopo aver deciso dove appendere il quadro, è ora di cominciare.

Per essere sicuri di non appendere un quadro storto, la prima cosa da fare è usare una livella. A questo punto basta individuare il punto in cui si desidera mettere il quadro si posiziona la livella e con una matita si pratica un segno, poi si misura la distanza fra l’anello e il bordo superiore del quadro e si segna sul muro. Si individua in questo modo il punto in cui posizionare il chiodo.

Se si tratta di un quadro leggero vi basterà piantare un chiodo, ma se si vuole andare sul sicuro è sempre meglio usare dei tasselli e delle viti, in questo caso basterà forare il muro con il trapano, inserire il tassello e avvitare la vite.

LEGGI ANCHE: Come utilizzare il caffè avanzato. Ecco alcune idee antispreco