Chiede di abbracciare per l’ultima volta il bimbo senza vita, e improvvisamente il suo piccolo angelo fa qualcosa che nessuno si aspettava

I bambini sono un dono magnifico, niente è più straziante di sapere di un angelo portato via. Ecco la storia, quindi, di Jamie e della sua bellissima famiglia.

Kate e David Ogg, stavano lottando da anni per avere un figlio, quando hanno appreso la notizia che erano in attesa di due gemelli.
La loro gioia si è quindi materializzata di fronte i propri occhi, come una delle notizie più eccitanti della loro vita. Eppure è successo qualcosa di terribile.

Kate ha dato alla luce i due gemelli in modo prematuro e hanno scoperto che uno dei due era morto dopo venti minuti in rianimazione. Kate ha voluto tenerlo in braccio in modo da poter dire addio al proprio piccolo. Suo marito David è salito sul letto anch’esso per dargli l’ultimo abbraccio. E quello che è accaduto dopo è un vero e proprio che ha convinto anche i più scettici.

Dopo la terribile notizia, gli infermieri hanno portato il bambino alla madre, Kate l’ha poggiato sul petto e ha chiesto al marito di entrare nel letto per fornirgli calore, e il piccolo ha iniziato a muoversi, le infermiere hanno però sostenuto che i movimenti erano solo di riflesso, insomma il bambino non era in vita.

La coppia ha così continuato a cullare Jamie e improvvisamente il neonato ha aperto gli occhi e ha afferrato il dito di David. Tutti sono rimasti stupiti e a bocca aperta per quanto stava accadendo.

Nessuno è riuscito a spiegare quello che stava accadendo e la coppia e tutti i presenti han creduto si fosse trattato di un miracolo. Il piccolo ora sta bene e non ha avuto più problemi dalla nascita.

Ecco il video commovente che sintetizza perfettamente quello che è accaduto. Ci sono storie inspiegabili, miracoli, dettati da non si sa quale legge divina. A volte, capitano proprio nel momento opportuno come in questo caso.

Leggi anche: Lascia dei sacchetti fuori la sua pasticcieria. Il gesto del pasticciere sardo per i più bisognosi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: