Caffè: ecco quale scegliere e come conservarlo nella maniera più corretta.

Lo sanno tutti, gli italiani rappresentano la popolazione con il maggior consumo di caffè al mondo. Per la maggior parte delle persone, si tratta di un piccolo rituale a cui è impossibile rinunciare, che fa parte della cultura e del folklore del nostro bel paese. Nonostante siamo diventati negli anni dei cultori di questa bevanda, spesso non ci accorgiamo di alcuni piccoli errori che commettiamo nella scelta e nella conservazione, che se non attenzionati possono danneggiare il nostro caffè.

Quale scegliere: chicchi o macinato?
Per abitudine siamo soliti comprare il caffè già macinato. Purtroppo però la miscela che acquistiamo già macinata può non risultare ottimale, in quanto può far perdere alcuni degli aromi del caffè. I chicchi invece, hanno una predisposizione a mantenere tutta la fragranza e gli aromi al loro interno. È consigliabile quindi prediligere l’acquisto del caffè in chcchi e macinarlo al momento, piuttosto che comprare quello in polvere.


credit: pixabay/Alexas_Fotos

In quale contenitore conservarlo
Un passaggio a cui prestare davvero molta attenzione è quello in cui decidiamo dove riporre il caffè per la sua conservazione. Quando lo compriamo, lo troviamo in confezioni sottovuoto e sempre molto scure, in quanto il caffè si rovina a contatto con aria, umidità, luce e calore. Per conservarlo al meglio infatti, sarebbe opportuna evitare i contenitori trasparenti e sarebbero invece preferibili quelli a chiusura ermetica, di colore scuro e non troppo grande, in modo tale da non fare entrare troppa aria al suo interno.

Va tenuto in frigorifero o no
Un dilemma che affligge la maggior parte delle persone è capire se il caffè vada conservato in frigorifero o meno. Ecco allora che abbiamo deciso di risolvere questo mistero: il caffè non va mai conservato in frigo. Questo perchè, come per le temperature calde, soffre anche quelle fredde e nel momento in cui lo andiamo ad uscire dal frigorifero, andremmo a procurargli uno shock termico che può portare al suo danneggiamento.

Per quanto tempo è possibile conservarlo
Nel momento in cui il caffè è chiuso nella sua confezione, può essere conservato all’incirca per 24 mesi. Ovviamente può essere consumato anche dopo, l’unica differenza è che l’aroma sarà un pò più lieve. Se invece parliamo del caffè con la confezione già aperta, è preferibile consumarlo in 2-3 settimane.

LEGGI ANCHE: 3 trucchi che sicuramente NON conosci per pelare i pomodori