Caffè arabo: 7 curiosità che forse non tutti conoscono

Il caffè arabo è una tipologia di caffè ottenuta dai semi della coffe arabica. Molto diffuso in Medio Oriente, questa bevanda nacque nello Yemen e piano piano si diffuse così tanto da diventare patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO. Il caffè arabo ha una storia davvero ricca alle sue spalle, creata dai vari rituali e le tradizioni che lo hanno portato con il tempo ad essere il caffè arabo più famoso in tutto il mondo.

Esistono delle tradizioni particolari che riguardano questa bevanda e come deve essere offerta nel momento in cui si deve intrattenere un ospite, che partono si dalla sua preparazione, fino a concludersi con il servizio. Ancora oggi si porta avanti questa particolare tradizione che dà modo di mantenere ben salde le tradizioni, oltre a dar vivere agli ospiti un’esperienza unica ed irripetibile. Ma ci sono altre curiosità che riguardano il caffè arabo. Scopriamole insieme.


credit: pixabay/ClaroCafe

Lo dobbiamo alle capre
Ebbene si, se il caffè è stato scoperto lo dobbiamo alle capre. Secondo un’antica leggenda, un pastore si rese conto che ogni volta che le sue capre masticavano quegli strani chicchi, diventavano più allegre e attive. Ed è in questo modo che è stata creata la prima bevanda energizzante.

Galateo
Secondo il galateo, rifiutare una tazza di caffè arabo è un’azione scorretta. Durante il servizio, la tazzina in cui viene versato va sempre tenuta con la mano destra e non va mai riempita fino all’orlo, in quanto questo gesto viene considerato offensivo.

Non puoi smettere di bere fino a quando…
Secondo la tradizione della cerimonia del caffè, un a persona che non vuole più berlo, deve scuotere leggermente la tazza e spostarla lateralmente, in modo tale da evitare che questa venga riempita nuovamente infatti, secondo la cerimonia, ne andrebbero bevute tre tazze.

Il servizio
Una particolarità del servizio durante la cerimonia del caffè riguarda l’età. Infatti pare che, durante un incontro, il servizio debba essere fatto in base all’età e che solitamente tocchi alla persona più giovane, con un minimo di età di 15 anni.


credit: pixabay/pisandspices

Senso del servizio
Durante la cerimonia, il servizio del caffè va fatto sempre in senso antiorario e quindi da destra verso sinistra. L’unica ragione per cui si può modificare questa regola è la presenza di una persona importante, solo in quel caso si serve prima la suddetta persona.

Qualità Arabica
L’80% del caffè utilizzato a livello mondiale è di qualità Arabica e questo è dovuto al suo inconfondibile ed unico sapore, alla qualità del prodotto che risulta essere davvero elevata e all’aroma che sprigiona ogni volta.

Abbinato con i datteri
Non tutti sanno che, per riuscire a contrastare al maglio il sapore amaro del caffè, bisognerebbe gustarlo con qualcosa di dolce. Secondo la tradizione araba l’alimento perfetto sono i datteri, spesso serviti insieme.

LEGGI ANCHE:
Moka nuova: cosa bisogna fare? quanti caffè bisogna fare prima di utilizzarla?
Il Ginseng è un’alternativa più salutare del caffè? Ecco tutto quello che c’è da sapere
Aggiungete questo ingrediente al prossimo caffè per avere un risultato incredibile