Alloro: tutti i benefici della pianta dalle proprietà eccezionali

L’alloro è una delle piante aromatiche più utilizzate in ambito culinario per insaporire molti piatti. Questa pianta sempreverde può  crescere  in modo spontaneo e rigoglioso nel momento in cui trova il giusto terreno. Oltre ad essere perfetta per essere utilizzata nella creazione delle ricette, le foglie di questa pianta sono ottime per le loro proprietà benefiche, da utilizzare come rimedio naturale.

Possono essere raccolte durante tutto l’anno, ma il loro massimo lo si ritrova nelle foglie raccolte nel periodo che va dall’inzio dell’inverno all’inizio della primavera. Sono molto ricche di principi attivi che hanno proprietà antiossidanti, antisettiche, antinfiammatorie e digestive. Grazie ai sali minerali e le vitamine contenute al loro interno, le foglie di alloro risultano apportare grandi benefici alla salute degli occhi e della pelle ed inoltre sembrano essere molto utili per il sistema nervoso e il metabolismo.


 Grazie alla vitamina C che di cui è ricco, è possibile usare questa pianta come disinfettante naturale, in quanto riesce a attivare il nostro sistema immunitario, limitando le infiammazioni. Sicuramente il suo utilizzo più conosciuto è quello nell’ambito della digestione. Infatti l’alloro è ottimo per contrastare i disturbi causati dai problemi di digestione e delle intossicazioni alimentari.

Un quei momenti di maggiore fastidio e debolezza una tisana, creata portando ad ebollizione dell’acqua con all’interno le foglie dell’alloro, riuscirà a ristabilizzare il nostro stomaco, evitando l’eccessiva fermentazione. Inoltre questa tisana, con l’aggiunta di miele e limone, è un eccellente rimedio per contrastare i sintomi causati dagli stati influenzali e la congestione delle vie respiratorie a causa di tosse e raffreddore, favorendo l’eliminazione del catarro presente nei bronchi.

Anche le bacche di questa miracolosa pianta si possono usare. Infatti da loro si può estrarre l’olio. Il procedimento è semplice infatti, una volta raccolte, basterà lavarle ed asciugarle con cura, pestarle e mescolarle con l’olio di oliva lasciando il composto a macerare per circa un mese. Questo olio essenziale naturale risulta essere un ottimo alleato se utilizzato durante i massaggi come aiuto per contrastare le contratture e i dolori muscolari. Può essere utilizzato anche come pomata da spalmare sul petto per riuscire a ridurre i disturbi causati da tosse, raffreddore e altri sintomi influenzali.

LEGGI ANCHE: Perché è così pericoloso mangiarsi le unghia? Ecco i motivi