7 trucchi fatti in casa per lavare gli asciugamani e averli profumati e morbidi

Come lavare gli asciugamani in modo che siano soffici e profumati? Quando laviamo i nostri asciugamani, ci capita che questi perdano la loro morbidezza e non siano più soffici come piace a noi! Possono diventare ruvidi e rigidi, diventando così fastidiosi per la pelle. Ma oggi vogliamo darvi dei suggerimenti che vi permetteranno di cancellare questo problema dalla vostra memoria.

Gli asciugamani di più alta qualità sono quelli fatti con fibre di cotone lunghe. Solitamente la qualità migliore costa di più, ma naturalmente devi pensare che dureranno anche di più. Se volete proprio scegliere alla perfezione il vostro asciugamano potete prendere in considerazione i grammi per metro quadro. Oltre i 550 grammi per metro quadro gli asciugamani sono di ottima fattura.

Lavare gli asciugamani è anche importante per la disinfezione. Bisogna lavarli almeno 1 volta a settimana. Alcuni fabbricanti raccomandano di lavarli ogni 3 o 4 giorni. Se la stanza in cui vengono tenuti è ben ventilata, possono durare anche 1 settimana. In caso contrario se nella stanza c’è un clima umido dove si viene a creare anche la muffa, il consiglio è quello di lavarlo ogni 2 giorni.

Per prenderti cura dei tuoi asciugamani e tenerli soffici abbiamo alcuni consigli che ti torneranno sicuramente utilissimi. Finalmente potrai provare anche tu la bellissima sensazione di avvolgersi in un asciugamano morbido e delicato, e non ruvido e duro.

Non abusare di detersivo
Gli asciugamani iniziano a diventare duri e rigidi quando accumulano molti residui di sapone. Quando lavi gli asciugamani, non usare molto detergente, così che nel ciclo di risciacquo sarà più facile eliminare tutte le tracce di sapone che rimangono. Potresti provare ad utilizzare anche la metà del detergente che usi solitamente e per quanto riguarda l’ammorbidente è sempre conveniente usarne poco, o eliminarlo del tutto.

Cerca la temperatura adatta
L’acqua calda aiuta a pulire meglio ed a eliminare al massimo lo sporco, più l’acqua è calda più disinfettiamo. Ma alle volte possiamo rovinare il tessuto. Quasi tutti gli asciugamani bianchi o chiari vanno lavati in acqua calda. Mentre quelli scuri converrebbe lavarli in acqua tiepida, porché l’acqua troppo calda potrebbe portarli a scolorire. Invece se gli asciugamani hanno delle decorazioni è sempre preferibile lavarli con acqua tiepida.

Lava con bicarbonato di sodio
L’aggiunta di bicarbonato di sodio nel lavaggio aiuta ad allentare le fibre che si sono irrigidite in lavaggi precedenti, aiutando così a ripristinare la morbidezza eliminando anche i cattivi odori che si sono accumulati, ad esempio a causa dell’umidità. Per fare questo dovrai mescolare mezza tazza di bicarbonato di sodio con la consueta quantità di detersivo e aggiungerlo alla lavatrice.

Non sovraccaricare MAI la lavatrice
In breve se riempi la lavatrice di asciugamani non lascerai spazio per il risciacquo del sapone, che si accumulerà tra le fibre degli asciugamani e li farà diventerà rigido e duro. Ma non è tutto qui, infatti a questo argomento abbiamo dedicato un intero articolo, che potete leggere qui:  Il gesto che fai senza accorgertene e che danneggia la tua lavatrice con guasti costosi, secondo gli esperti.

Cambia l’ammorbidente con aceto bianco in alcuni lavaggi
Di tanto in tanto, invece di aggiungere solo l’ammorbidente ai tuoi asciugamani, aggiungi mezza tazza di aceto bianco e mezza tazza di ammorbidente. Aiuterà a rimuovere i residui di sapone e a ripristinare morbidezza e assorbimento. Questo metodo è conveniente usarlo sopratutto con gli asciugamani nuovi, nei primi 3 – 4 lavaggi. Invece per quanto riguarda gli altri asciugamani è utile per igienizzarli e potreste farlo ogni 4 lavaggi normali.

Metti una palla da tennis in lavatrice
Questo è un trucco un po’ casereccio, ma che puo’ funzionare, sicuramente è da provare in alcuni casi! Quando lavi gli asciugamani, metti una pallina in modo che rimbalzi tra gli asciugamani e aiuti a lasciarli soffici e morbidi.

Lava gli asciugamani separati dagli altri vestiti e dividili per colore
Gli asciugamani tendono ad assorbire colore e pelucchi. Un carico separato garantisce un risultato migliore per diversi fattori, ad esempio se lavi dei capi piccoli questi possono intrappolarsi negli asciugamani rendendo il lavaggio meno efficiente. Se invece avete usato gli asciugamani per pulire una parte particolarmente sporca è sempre conveniente lavarli separatamente. Gli articoli bianchi e chiari andrebbero separati da quelli scuri, poiché gli asciugamani sono molto assorbenti. Se vuoi mantenere il loro aspetto intatto è consigliabile fare carichi “chiari” e carichi “scuri”.

Ma questi non sono gli unici consigli da seguire. Per mantenere i tuoi asciugamani morbidi e profumati come quando sono stati acquistati, puoi seguire questi suggerimenti.

– Dopo aver usato gli asciugamani, posizionali in un punto in cui possano asciugarsi bene. Se li lasci sdraiati sul pavimento o da qualche parte scarsamente ossigenati, inizieranno a puzzare perché raccoglieranno umidità.

– Lavare gli asciugamani una volta alla settimana in un programma adatto a loro e asciugarli bene. Non accumulare gli asciugamani per settimane senza lavarli.

– Se si desidera che gli asciugamani siano molto morbidi, si consiglia di stirarli dopo averli lavati e asciugati. In questo modo saranno più “spugnosi”.

– Evitare di conservare gli asciugamani in un luogo umido, ad esempio un armadio per il bagno, è meglio disporre di uno spazio asciutto per riporli tutti.

LEGGI ANCHE: Come rimuovere i segni delle pieghe dai vestiti