5 cose che non dovresti mai pulire con la carta da cucina

Sapevate che la superficie della carta da cucina non è affatto indicata per pulire certi materiali?
Tutti crediamo che grazie alla sua praticità e versatilità la carta del rotolo da cucina è ideale a tutti gli usi. La utilizziamo quindi sia per asciugarci le mani che per pulire vari tipi di superfici. Anche se all’apparenza il suo impiego sembra quasi universale, in realtà dobbiamo prestare attenzione a come lo utilizziamo. La sua struttura infatti è composta per lo più da cellulosa, spesso sbiancata. Ciò si traduce in una composizione che potrebbe finire per graffiare le superfici su cui la strofiniamo. Vediamo adesso cinque utilizzi a cui il rotolo da cucina non si presta assolutamente.

1. Pulire il bagno
Molte superfici del bagno come porcellane, marmi e tutte le altre smaltate, sono molto delicate ai graffi. Per questo motivo utilizzare la carta da cucina è altamente sconsigliato, ancor di più se viene impiegata asciutta. Al contrario è meglio utilizzare un panno pulito e soprattutto morbido.

2. Pulire e asciugare piatti e bicchieri
Anche i piatti e i bicchieri sono particolarmente soggetti a graffi e quindi dimenticate l’uso del rotolo da cucina con essi. Oltretutto asciugando piatti e bicchieri con della carta si rischia di lasciare depositate delle particelle di cellulosa. E’ quindi sconsigliato l’utilizzo di qualsiasi tipo di carta, per evitare che la cellulosa finisca in ciò che si mangia e si beve.

3. Pulire schermi di dispositivi elettronici
Televisori, computer e cellulari non vanno mai puliti con la carta da cucina se non volete rovinarli con dei graffi. Dato il continuo uso, un piccolo graffio impercettibile sul telefono col tempo potrebbe rimarcarsi fino a formare un solco. Per qualsiasi superficie di questo tipo si raccomanda l’utilizzo di panni in micro fibra venduti appositamente per lo scopo.

4. Asciugare il tagliere
Tutti i taglieri, che non siano appena usciti dal negozio, presentano dei tagli e scanalature dovute all’usura. Se essi vengono asciugati con della carta, questa si depositerà all’interno di questi solchi prima e poi sul cibo che si taglia su di esso. Meglio utilizzare un panno morbido e leggermente umido.

5. Pulire e asciugare vetri (Occhiali e finestre)
Sia le lenti degli occhiali che i vetri di casa (o anche dell’auto) essendo perfettamente trasparenti fanno risaltare subito il minimo graffio. Anche in questo caso si consiglia l’uso di un panno morbido per non rischiare di danneggiarli.

LEGGI ANCHE: Crea le tue salviette umidificate fatte in casa