5 cose a cui dovresti fare attenzione nella tua camera da letto per dormire meglio. Adesso starai più attento.

Tra le stanza più importanti una casa ovviamente vi è la camera da letto, è la stanza dove dovresti riposare al meglio e dedicarti al rilassamento del corpo e della mente. Ci sono alcuni alcuni fattori, oltre a quelli psicologici, che possono però impedirti di riposare al meglio. Si tratta di piccoli errori che a volte si fanno quando si arreda una stanza da letto e che posson disturbare i tuoi sogni.

Per avere un’esperienza notturna riposante e soprattutto rigenerante, dovresti seguire alcuni suggerimenti che possono aiutarti a riposare nel migliore dei modi. Ecco a cosa devi stare attento:

1) Temperatura
Si tratta di un argomento abbastanza delicato, la temperatura in camera da letto in linea di massima in estate può essere piacevolmente fresca, mentre in inverno non può essere abbastanza calda. In tutte le stagioni la temperatura favorevole per un buon riposo è quella che si aggira tra i 15 a 20 gradi. Quindi puoi lasciare la finestra aperta un po ‘più a lungo prima di andare a letto.

2) Piante
Ci hanno sempre detto che le piante nella stanza in cui si dorme sono nocive per la salute, a causa dell’anidride carbonica emessa nelle ore notturne. Ma secondo degli studi come riportato su Donna Moderna tenere una pianta nella camera da letto può avere una funzione benefica perchè alcune piante hanno un’azione purificante che può contrastare l’inquinamento atmosferico o dei detergenti (chimici) che si usano per la pulizia o per deodorare gli ambienti. Tra le piante purificanti più consigliate per una camera da letto ci sono la felce, l’aloe vera e la bellissima orchidea che favoriscono il riposo e contrastano insonnia e ansia.

3) Colore pareti
Anche i colori hanno un potenziale che può aiutarvi a dormire meglio. In particolare i colori freddi come celeste, blu e verde hanno un potere calmante e rilassante, abbassano la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca e ciò consente di addormentarsi più velocemente.

4) Biancheria per la casa
È completamente normale sudare di notte. Tuttavia, se il calore ti priva del sonno, potrebbe essere la biancheria a non essere adeguata per riposare. Ci sono lenzuola o coperte o pigiami con materiali che non permettono l’adeguata traspirazione e che incoraggiano la sudorazione, pertanto, è necessario utilizzare copertine realizzate con materiali naturali come cotone, fibra naturale di bambù o lino. Si tratta di materiali traspiranti e che assorbono il sudore.

5) Luminosità
Così come la temperatura anche la luce ha il suo particolare effetto sul corpo e sul riposo. Se c’è troppa luce, si fatica a dormire, il corpo non può riposare perché la melatonina, che è tra le altre cose responsabile del ritmo del sonno, è inibita nel cervello. Pertanto, si consiglia sempre di usare lampade o lampadine dimmerabili cioè con un regolatore elettronico, con una potenza massima di 60 watt.

Sono dei semplici consigli che possono migliorare il tuo sonno, non ti resta che provare, d’altronde basta, solo un po’ più di attenzione quando arredi la tua camera da letto.

Potrebbe interessarti anche: 5 cose che tutti fanno in bagno ma che non andrebbero fatte. Adesso starai più attento.