13 Errori che tutti commettiamo quando puliamo con la candeggina. Ecco cosa non devi MAI fare!

La candeggina è un prodotto che tutti conosciamo e che è diventato parte della nostra routine, per quanto concerne la pulizia. Ma è bene conoscere a fondo, per non incappare in alcuni piccoli errori che potrebbero andare a rovinare il risultato finale.

Occhio alle dosi di candeggina
Non disinfettare ogni superficie anche minima con la candeggina, alle volte 20 ml in acqua calda saranno ottime per disinfettare ed eliminare i batteri.

credit: pxfuel.com

Candeggina e acqua calda
Meglio usare acqua di rubinetto fredda altrimenti il cloro evapora e perde le sue proprietà migliori.
Cambiare l’acqua con candeggina ogni giorno.
Se non lo farai, l’odore sarà pessimo, e inoltre più passano le ore più il nostro mix perderà di potenza e di efficacia.

Usa i guanti
Non usarli vuol dire rischiare dermatiti, allergie e irritazioni della pelle. Tutte cose inutili, e che possiamo tranquillamente evitare quando maneggiamo materiali corrosivi come la candeggina.

Non mescolare la candeggina con altri prodotti
Non mescolare questo ingrediente con ammoniaca, alcol, aceto, e altri prodotti per la pulizia, può essere pericoloso e dannoso per la salute. Ci son cose che non dovrebbero mai essere mescolate, specie se non sappiamo poi che effetto fanno insieme.

Occhio alle dosi (ancora)
Non è vero che più candeggina c’è più disinfetti, rischi solo risultati pessimi e inoltre comprometti anche la tua salute, dato che la esponi a più alti rischi.

credit: pixabay/Michael-T

Non credere che la candeggina pulisca
No, essa disinfetta e per pulire è meglio rivolgersi ad acqua e sapone, o detersivi vari.

Pulire prima, disinfettare poi
Se non abbiamo un ambiente totalmente pulito, disinfettare sarà inutile, fai sempre le cose con i tempi e i modi giusti.

Non lasciare verdure nella candeggina
O meglio fallo ma a bassissime percentuali: lasciatele in ammollo per massimo 5 minuti in acqua potabile con 1 cucchiaino di candeggina, in circa 3 litri di acqua. Fatto questo, sciacquate il tutto in acqua corrente. La candeggina deve essere etichettata come idonea alle operazioni.

Usa sempre prodotti certificati
Il cloro è corrosivo e quindi prima di usarlo su materiali come acciaio, finiture cromate, alluminio e superfici in plastica, accertati che sia buono per certe operazioni, altrimenti usa soluzioni fatte in caso, forse più sicure su certi materiali.

credit: pixabay/mohamed_hassan

Ventilare gli ambienti
La detersione con candeggina deve essere fatta in luoghi arieggiati, altrimenti la nostra mucosa nasale potrebbe risentirne.

Occhio agli schizzi
Possono irritare la pelle ma anche rovinare per sempre i tuoi capi migliori. Usa la candeggina con grande cura e tienila fuori dalla portata dei più piccoli.

Concedile il tempo di agire
Impregna bene la superficie con un panno imbevuto di soluzione, circa 1 litro di acqua per 20 ml di candeggina, e lascia che agisca per almeno un minuto. Se evapora troppo presto, allora il risultato sarà nullo.

LEGGI ANCHE: Ciao, ciao detersivi! Per pulire il forno avrete bisogno solo di 2 ingredienti: rimedio economico e naturale