10 rimedi della nonna da ricordare per curarsi naturalmente

Chi di noi, almeno una volta nella vita, non ha utilizzato un rimedio della nonna. Che sia stato utilizzato per la pulizia della casa, per la cura del corpo, o come aiuto per combattere una fastidiosa influenza, questi piccoli trucchi possono dimostrarsi grandi alleati, naturali e a basso costo.

Abbiamo deciso di raccogliere i rimedi più efficaci, in modo tale da non dover sempre ricorrere alle cure farmaceutiche, riuscendo così a risparmiare e a tutelare la nostra salute in modo del tutto naturale.


Foto: pixabay/onefox

Contro le afte usare l’aloe vera
Le afte sono delle piccole lesioni della pelle che si creano all’interno della bocca. Possono risultare molto dolorose, fino al punto di non riuscire a mangiare o a parlare. Solitamente spariscono in un paio di settimane, ma se questo problema diventasse estremamente fastidioso, il rimedio della nonna prevede l’utilizzo dell’aloe vera. Questa pianta è molto conosciuta per le proprietà antibiotiche e analgesiche. Usando la sua polpa come un colluttorio, diluendola nell’acqua, riuscirà a dare alla bocca un grande sollievo e grazie alle vitamine e gli amminoacidi di cui è ricca, il processo di guarigione sarà più rapido.

Contro le punture di insetto usare l’argilla
L’argilla grazie alle sue caratteristiche, è molto utile per quanto riguarda le punture di insetti come ad esempio api, vespe o ragni. Grazie alle sue proprietà detossinanti, riesce a arginare le zone dove il veleno si è insinuato, in modo tale da alleviare prurito e dolore, e facendo si che il veleno fuoriesca più rapidamente. Aggiungendo qualche goccia di olio essenziale alla lavanda e posizionando la crema ottenuta sulla parte interessata, si attiverà la sua azione.

Contro la cattiva digestione usare l’anice stellato
L’anice stellato è noto soprattuto per la sua particolare sembianza di fiore essiccato. Non tutti sanno che, questo frutto ha proprietà anti-virali e anti-influenzali, inoltre il suo infuso è un ottimo rimedio per la cattiva digestione. Si prepara un decotto, riempendo una tazza grande di acqua e inserendo quattro di questi fiori, successivamente si porta a bollore per qualche minuto. Si fa riposare per circa 10 minuti e infine si beve.

Contro le ustioni usare il miele
Il miele è conosciuto soprattutto per le proprietà lenitive che possiede, in particolar modo contro il mal di gola. Sciolto in una tazza di acqua calda, infatti, dona un sollievo quasi immediato. Non tutti sanno che, in realtà ha una grande efficacia per quanto riguarda le ustioni. applicandolo direttamente sulla parte interessata e lasciandolo agire per circa 15 minuti, la sua azione lenitiva allevierà il dolore. Questo procedimento può essere utilizzato ogni volta che il dolore si ripresenterà.

Contro i dolori muscolari usare la camomilla
Dopo aver fatto un’intensa sessione di sport, può accadere che il giorno dopo si presentino quei fastidiosi dolori muscolari che portano anche rigidità muscolare e conseguente difficoltà di movimento. Grazie alle sue proprietà rilassanti e lenitive, la camomilla è un ottimo rimedio contro questi fastidi. Si dovrà semplicemente creare un decotto con un litro di acqua e la camomilla, portare il tutto a ebollizione e una volta raffreddato, versarlo nella vasca da bagno e immergersi per un bel bagno profumato e rilassante.


Foto: pixabay/congerdesign

Contro l’affaticamento usare la cipolla
Le cipolle sono ricche di vitamine e soprattutto durante l’inverno, la stagione nella quale ci si sente più stanchi e affaticati, sono la soluzione perfetta. Occorrerà far bollire, per circa 20 minuti, la cipolla in un litro di acqua e bere questo decotto fino a quando il corpo si sentirà più energico.

Contro la bronchite usare l’eucalipto
L’eucalipto è molto conosciuto per le sue caratteristiche anti-virali, antinfiammatorie e come cura per la tosse. Questa pianta, infatti, è spesso utilizzata per la produzione di farmaci contro i sintomi influenzali e la bronchite. Non tutti sanno che, se usata in modo naturale, può diventare ancora più efficace. Basterà semplicemente riempire una ciotola con dell’acqua molto calda e versare al suo interno qualche goccia di olio essenziale di eucalipto. Fatto ciò occorrerà solamente inspirare il vapore per qualche minuto. Questa è un’operazione che può essere ripetuta più volte al giorno.

Contro la stitichezza usare i fichi
I fichi sono dei frutti ricchi di vitamine e con proprietà antinfiammatorie e lassative, grazie ai semi, le mucillagini e le sostanze zuccherine presenti al loro interno. Il trucco, che la maggior parte già conosce,è davvero semplice: far bollire 3/4  fichi secchi in due tazze di acqua per circa 20 minuti e consumarli  la mattina appena svegli. Una volta mangiati l’effetto sarà quasi immediato.


Foto: pixabay/Regenwolke0

Contro il mal di testa usare una pezza fredda
L’emicrania esiste di varie tipologie, dalle più blande alle croniche e questo rimedio non è detto che possa funzionare per tutte, infatti a molti fa bene e ad altri no. Strano ma vero, il trucco per far si che il mal di testa si possa alleviare, è l’utilizzo di una pezza gelida sulle tempie, sulla fronte o sulla nuca. La tecnica in questione si chiama “crioterapia” e per metterla in funzione sarà sufficiente applicare un impacco sulla zone in cui si avverte il dolore.

LEGGI ANCHE: 5 rimedi naturali della nonna per pulire oggetti in rame: tra gli ingredienti uno è inimmaginabile!