Un’infermiera di 27 anni salva la vita di un bambino di un anno che rischiava di morire senza un donatore

Bodie Hall è un bambino di un anno che per tutta la sua esistenza sarà totalmente grato ad una donna a lui estranea che gli ha praticamente salvato la vita. Questo bambino è nato affetto da una condizione fisica molto pericolosa, che fa sì che il suo corpo rilasci troppe proteine nelle urine.

A causa di questo disturbo, è molto probabile che il bambino vada in insufficienza renale e nella peggiore delle ipotesi questa condizione potrebbe anche essergli fatale. Secondo i medici, l’unico modo per salvare il bambino era quello di ricorrere ad un trapianto di rene e quindi la famiglia di Bodie stava disperatamente cercando un possibile donatore che risultasse compatibile con il bambino e che potesse salvargli la vita.

Purtroppo, questa vicenda è accaduta proprio nel periodo di maggiore diffusione della pandemia e il coronavirus aveva portato al rinvio di tutti gli interventi chirurgici, compresi quelli indispensabili come quello necessario a questo bambino. Pertanto, le speranze di riuscire a trovare un nuovo organo in tempo erano quasi nulle.

L’ospedale in cui Bodie era ricoverato non poteva fare nulla di più per il piccolo e la famiglia Hall era assolutamente disperata. Tuttavia, grazie ad un’infermiera di quello stesso ospedale, è stato possibile un vero miracolo. Questa donna si chiama Taylor Pikkarainen ed è una giovane ragazza 27enne che si è trovata proprio nel posto giusto e al momento giusto.

L’infermiera era stata informata delle condizioni del piccolo dalla sorella e quando ha saputo di essere compatibile con lui, non ha esitato neppure un istante a contattare la sua famiglia per decidere di donare a Bodie uno dei suoi reni.

L’intervento ha avuto un eccellente esito e grazie al coraggio di questa donna, questo bambino ha avuto la chance di vivere la sua vita. La famiglia Hall non riusciva a credere al gesto che questa sconosciuta avesse fatto per il loro bambino e l’infermiera Taylor è stata elogiata tanto da loro quanto dai media. Tuttavia, secondo la donna, ha semplicemente fatto il suo dovere, dato che salvare vite fa parte del suo mestiere.

La donazione degli organi è una pratica davvero importantissima e molte persone trascurano quanto possa essere indispensabile per riuscire a donare la speranza di un futuro a tantissime persone che ne hanno bisogno. Questa donna ha saputo mostrare al mondo intero il proprio coraggio e spera che sempre più persone seguano il suo esempio, così che sempre più vite possano essere salvate.

Leggi anche: Un bambino di 6 anni offre tutti i suoi risparmi per salvare un polletto che ha investito accidentalmente

Related Posts