Una pantera nera abbandonata dalla madre conquista Internet dopo essere stata cresciuta con un Rottweiler

Oggi vogliamo mettervi al corrente di una storia che sicuramente non si vede tutti i giorni.
Molte volte ci si ritrova a vedere determinati animali, rimasti orfani, cresciuti da animali di specie diversa.

A volte l’istinto materno di un animale è tale da non prendere assolutamente in considerazione la differenza di razza di un cucciolo e prendersene cura come se fosse suo. Questa storia racconta le vicende di Luna, una piccola pantera nera nata in uno zoo siberiano.

Questo piccolo animale è stato rifiutato dalla madre reale, e le sue possibilità di sopravvivenza erano davvero scarse. Fortunatamente una donna di nome Victoria, venuta a conoscenza della situazione è
intervenuta in suo aiuto.

La donna è un’esperta di felini e animali esotici e dopo aver acquistato la piccola Luna dallo zoo, sapeva perfettamente come prendersi cura dell’animale. Tuttavia non è stata lei a prendersi cura della piccola pantera, ma la sua Rottweiler di nome Venza.

Venza ha praticamente adottato la piccolina proprio come una figlia. La piccola Luna ha trovato una nuova casa, una padroncina e una nuova mamma, che si è mostrata davvero incredibile nei confronti di questo bel “gattone”.

Tra loro si è creato un rapporto bellissimo. La padrona dei due animali ha creato un profilo su Instagram per far conoscere questo straordinario caso al mondo, mostrando foto e video che ritraggono i due animali.

Le clip e le foto caricate hanno ricevuto una incredibile visibilità e il profilo vanta attualmente oltre 200 mila follower. In tantissime persone sono rimaste colpite dalla storia di Luna e dei suoi salvatori.

Molte persone non hanno esitato a dimostrare che anche animali temuti, come i Rottweiler, siano capaci di grande amore e affetto, tutto dipende da come vengono cresciuti.

Ogni foto e ogni video riceve una valanga di commenti e like e siamo sicuri che in futuro, questa storia, continuerà ad essere di ispirazione per tante persone, che non riescono ancora a credere nel fatto che, specie diverse possono vivere insieme perfettamente felici.