Una donna con l’Alzheimer dimentica come fare il suo lavoro ma il supermercato si rifiuta di licenziarla

Al giorno d’oggi trovare un posto di lavoro e riuscire a mantenerlo sembra un’impresa davvero difficile da realizzare. Tantissime persone cercano in tutti i modi di mantenere il proprio impiego, ma non sempre certi datori di lavoro si dimostrano rispettosi nei confronti dei loro dipendenti. In questa vicenda, invece, è accaduto esattamente il contrario e una donna affetta da Alzheimer ha visto un comportamento davvero gentile e comprensivo sul posto di lavoro, da parte dei suoi superiori.

Questa donna ha lavorato come contabile per tutta la sua vita, ma sembra che da quando ha scoperto di essere affetta da questa orribile malattia ha sentito di non essere più in grado di svolgere al meglio le sue mansioni. Così, con molta riluttanza, si è sentita costretta ad abbandonare il lavoro che aveva fatto per molti anni, optando per una professione diversa e per certi versi più semplice.

Questa signora è stata assunta in un supermercato nel quartiere londinese di Kenton e il suo compito era quello di preparare gli ordini dei clienti. Questo impiego era decisamente meno complesso rispetto a quello richiesto dal suo vecchio lavoro, ma negli anni, a causa della sua malattia, si è trasformato in qualcosa di troppo ostico da portare a termine.

Infatti, quando questa signora ha festeggiato il suo sessantesimo compleanno, la sua vita ha preso una piega diversa. Il progredire della malattia ha reso i suoi compiti troppo complessi e la donna ha avuto molta difficoltà a svolgere le sue mansioni senza l’aiuto costante dei colleghi.

Vista la situazione, sia lei che la sua famiglia temevano che presto i suoi datori di lavoro l’avrebbero messa alla porta, dato che non poteva più rispettare gli standard lavorativi, ma questo non è affatto avvenuto. A raccontare la vicenda è stata Doron Salomon, figlia della donna protagonista della vicenda.

Il supermercato in cui la madre lavorava e dove ha dimostrato una grande dedizione, non ha permesso che la donna venisse licenziata e sia i dirigenti del locale quanto i suoi colleghi hanno fatto in modo di tutelare ogni sua azione, aiutandola nei momenti in cui dimenticava completamente i suoi compiti.

La malattia ha reso impossibile a questa donna anche solamente raccogliere del cibo dagli scaffali, per preparare gli ordini fatti tramite Internet dai clienti, così il negozio in cui lavorava ha creato una nuova mansione appositamente per lei.

credit by Wikipedia/GeographBot

Adesso questa signora si occupa della pulizia delle scatole di merce, e anche se si tratta di un compito che altre persone svolgevano, tra le loro varie mansioni, per questa donna è diventato il mestiere più importante del mondo, dato che non solo continua a permetterle di avere uno stipendio, ma la fa sentire ancora utile.

I dirigenti della catena di supermercati Sainsbury’s hanno dimostrato quanto sia importante l’empatia nei confronti delle altre persone, ed è innegabile che questa vicenda sia un autentico messaggio di speranza, che non vedevamo l’ora di condividere con il mondo intero.

Related Posts