Un piccione in via di estinzione scoperto con un cappellino rosa di plastica attaccato alla testa

Nel mondo esistono tante persone che non nutrono il minimo riguardo nei confronti di Madre Natura e delle sue creature. Troppo spesso ci sono individui che non esitano ad approfittarsi di ogni animale che hanno a tiro, pur di farsi qualche risata alle sue spalle.

Una situazione di questo genere è diventata virale su Instagram ed ha fatto molto scalpore, alimentando polemiche e critiche da parte di persone di tutto il mondo. Un’associazione che si occupa della tutela degli animali, la “Stichting Stadsduiven Hul Nederland” è riuscita a salvare un piccione ad Amsterdam, a cui qualcuno aveva incollato sulla testa un cappello rosa di plastica.

Questo gesto deve essere sembrato davvero esilarante per coloro che lo hanno realizzato, ma per il povero animale si è trattato di un vero sopruso. Chiunque sia stato il responsabile non ha minimamente pensato alla salute dell’animale, dato che la colla che è stata utilizzata ha avuto delle conseguenze gravi per il piccione.

Colandogli lungo la testa ha mancato di poco l’occhio. Per riuscire a rimuovere questo oggetto è stato necessario utilizzare una procedura molto accurata, dato che la colla aveva praticamente fissato il cappellino alla testa dello sfortunato animale in modo davvero resistente.

La fondazione ha voluto diffondere il video del salvataggio e delle procedure di soccorso per rivelare quanto possano essere stupite le azioni di alcuni individui totalmente incoscienti. Le piume rivestite di colla dell’animale non sono più impermeabili e l’animale rischia di soffrire il freddo e l’umidità molto più del normale.

Inoltre, un cappello attaccato alla testa di questo animale, ne oscura la visuale quasi a 360 gradi, mettendolo costantemente a rischio di incidente o rendendolo più facile vittima dei predatori. In aggiunta a questi problemi, i piccioni hanno un sistema respiratorio molto sensibile e i fumi della colla possono rivelarsi mortali.

L’associazione spera che questo messaggio possa giungere alle orecchie di quante più persone possibili e anche a quelle dei responsabili, nella speranza che comprendano la gravità del loro gesto e traggano le giuste delucidazioni, per evitare di ripetere in futuro uno scherzo così sciocco e pericoloso.

Related Posts