Trucchi fatti in casa per rimuovere il calcare dal tuo bagno

Il bagno è uno degli ambienti più usati della casa, e a volte lo sporco prende forme molto diverse. Hai fatto caso al bianco che si accumula su rubinetti e docce, ma non solo? Oggi vogliamo darti un po’ di dritte per saperne di più. Si tratta di suggerimenti che troverai molto interessanti e ti daranno una grossa mano.

Per rimuovere il calcare che rimane nel water, mescola 2 cucchiai di bicarbonato con un po’ di acqua e di aceto bianco, immergi una spugna nel mix e applicalo per qualche minuto nella zona d’interesse, sciacqua bene e asciuga. Pulisci ora il resto del tuo bagno per ottenere il miglior risultato.

credit: pixabay/stevepb

A volte, questo sporco può ostruire i fori del passaggio acqua, in questo caso possiamo mescolare 250 ml di acqua bollente e 150 di aceto. Smontiamo il diffusore e immergiamolo nella miscela per circa 4 ore. Poi rimuoviamo le parti esterne dal rubinetto e puliamo con del limone e con la spugna imbevuta di bicarbonato e aceto. Sciacquiamo con acqua calda e asciughiamo.

La doccia è l’area in cui questo sporco si accumula di più perché le pareti in plastica del box sono molto sensibili. Crea un mix di acqua e aceto bianco e puliamo la superficie e lasciamo che agisca per 5 minuti prima di risciacquare. Per le zone più incrostate, mettiamo l’aceto nel forno a microonde e applichiamolo poi nella zona interessata per dieci minuti, dopo averlo messo su una spugna. Infine ovviamente sciacquiamo il tutto.

Per il pavimento, possiamo anche usare solo il bicarbonato e attendere che agisca una notte intera. Il giorno dopo laviamo solo con acqua e puliamo. Per il water possiamo usare bicarbonato, aceto caldo e succo di limone. Attendendo che agisca per dodici ore.

Le macchie di calcare sono molto diffuse in bagno e sono ricche di minerali bianchi, nel tempo finisce per danneggiare lavandini, water, pareti, doccia e via dicendo. L’aceto è ottimo per il suo trattamento.