Tre modi infallibili per pulire il tuo forno senza prodotti chimici

Il forno è in assoluto uno degli elettrodomestici più utilizzati all’interno di ogni cucina, in quanto ci permette di preparare ricette gustose e leggere. Essendo utilizzato così di frequente, questo ha bisogno di una manutenzione regolare, in modo tale da evitare qualsiasi tipo di incrostazione, che a lungo andare può diventare sempre più complicata da eliminare.

Inoltre, adottano una detersione periodica del nostro forno, saremo in grado di rimuovere la presenza di sporco e batteri, in grado di proliferare e diventare così dannosi. Esistono 3 trucchi davvero semplici e infallibili per la perfetta pulizia del nostro elettrodomestico, scopriamo insieme come attuarli.

1. Usando il limone
Il limone è lo sgrassatore naturale per eccellenza e grazie alle sue proprietà è in grado di detergere ed igienizzare al meglio una grande quantità di superfici. Per utilizzare questo metodo, non ci sarà bisogno di rimuovere nulla e basteranno solamente 3 limoni. Tutto ciò che si dovrà fare sarà spremere i limoni in modo da ricavarne il succo, versarli in una teglia e miscelarli con l’acqua. Se si vuole si può lasciare in ammollo anche la buccia dei limoni.

Preriscaldare il forno a circa 130 gradi e inserire la teglia con il composto, lasciando che agisca per circa mezz’ora. Successivamente spegnere ed attendere che si raffreddi. Una volta pronto, con l’utilizzo di una spugna abrasiva, andremo ad eliminare ogni traccia di sporco. Inoltre è possibile riutilizzare l’acqua con il limone sulle pareti se lo sporco risulta essere troppo persistente. Concludere asciugando con cura con un panno pulito.

2. Usando la Coca Cola
Ebbene si, anche la Coca Cola può essere utilizzata per la pulizia del nostro forno. Un questo particolare caso, occorrerà uscire le griglie presenti all’interno dell’elettrodomestico e immergerle nella Cola per circa 20 minuti. Intanto erogare il prodotto anche sulle pareti del forno e con una spugna abrasiva, rimuovere le incrostazioni. Una volta completati i procedimenti, risciacquare con molta cura e asciugare perfettamente ogni superficie. Ovviamente può essere utilizzata ogni marca del prodotto, sono tutte perfette.

3. Usando il bicarbonato di sodio e l’aceto bianco
Questi due ingredienti sono i più utilizzati quando si vuole ricorrere ai prodotti naturali potenti ed efficaci. La prima cosa che dobbiamo fare è svuotare interamente il nostro forno. Intanto, all’interno di un contenitore, andremo a miscelare il bicarbonato di sodio con l’acqua, in modo da creare una pasta. Con la miscela creata, andremo a ricoprire tutte le pareti del nostro elettrodomestico e lo lasceremo agire per circa dodici ore.

Trascorso il tempo necessario, con l’aiuto di una spatola in silicone o plastica, andremo a rimuovere quanta più pasta possibile, aiutandoci anche con un panno umido. Con l’aiuto di un flacone con erogatore spray, andremo a spruzzare l’aceto bianco nelle zone in cui ci sono ancora tracce di sporco e di bicarbonato di sodio e con un panno andremo a strofinare fino a quando il tutto non sarà perfettamente pulito. A questo punto non ci resterà che asciugare con cura e reinserire tutti gli accessori all’interno del nostro amato forno.