TEST visivo: riesci a trovare l’uovo tra tanti conigli e in meno di un minuto?

Hai un minuto di tempo per trovare l’uovo nascosto tra questi conigli. Ne sarai in grado?
La quarantena ha dato il via al boom delle sfide visive sui social. Durante tutto il periodo del lockdown i nostri Facebook erano pieni di puzzle con immagini, che ci hanno fatto tenere la nostra mente allenata.

Oggi vi proponiamo una sfida visiva realizzata dall’artista ungherese Gergely Dudas, in arte Dudolf . La difficoltà sta nel periodo limitato di tempo che avrete a disposizione per scovare un particolare nascosto. Questo rompicapo ha spopolato negli Stati Uniti, in Messico e in Spagna durante la quarantena, e oggi è arrivato anche a noi in Italia. Riuscite a notare l’uovo nascosto in mezzo a tutti questi coniglietti? Avete a disposizione un solo minuto di tempo.
Siete pronti? Allora preparate un timer e guardate la foto che segue:

Happy Easter! :)Can you find the EGG amongst the bunnies?Original picture:…

Gepostet von Gergely Dudás – Dudolf am Freitag, 25. März 2016

Non riuscite a trovarlo? Che ne dite di un piccolo suggerimento?
Ciò che crea confusione a prima vista è il gran numero di coniglietti. Se poi consideriamo che per ognuno di loro sono presenti due orecchie, il colpo d’occhio potrebbe non essere immediato.
Provate ad esaminare il disegno controllando ogni coniglietto riga per riga, questo dovrebbe facilitarvi nel trovare la collocazione esatta dell’uovo.

Ci siete riusciti? La soluzione è nella foto che segue:
L’uovo è nascosto tra i due coniglietti che compongono la terza riga a partire dal basso. Si mimetizza tra le orecchie del coniglio bianco della riga sottostante, dando l’illusione di sembrare anch’esso una delle orecchie.
Le condivisioni e i commenti hanno raggiunto decine di migliaia di utenti in tutti i social, a partire da Facebook fino a Twitter, e così via. Tra i vari commenti alla sfida c’è chi ha riferito:
“Mi ci è voluto almeno il doppio del tempo. Senza leggere i vari commenti con i suggerimenti non ci sarei mai riuscito”.