Solo il 10% della popolazione mondiale è mancina. Ecco perché sono considerati speciali, secondo la scienza

Essere mancini è una differenza davvero sostanziale, sopratutto per la vita quotidiana. Molti degli oggetti che utilizziamo giornalmente sono progettati per essere utilizzati con la mano destra.

I mancini però sembra siano dotati di particolarità che i destrorsi non hanno così spesso. Un gruppo di ricercatori della Johns Hopkins Universitty e della LAfayette University grazie ad uno studio del 2006 ha rilevato che i mancini guadagnano tra il 10 e il 15% in più dei loro colleghi destrimano, ad alti livelli di istruzione.

Ma esistono molte caratteristiche per cui i mancini sono considerati speciali.

Secondo delle ricerche condotte dall’American Journal of Psychology, i mancini sono dotati di una grandissima creatività. Lo sviluppo del loro cervello li porta a sviluppare delle abilità particolari e ad esplorare soluzioni trasversali per risolvere i problemi. Hanno una grande propensione alla risoluzione dei problemi.

Jimi Hendrix, Bob Dylan, Chaplin, Van Gogh, Michelangelo Buonarroti e Leonardo Da Vinci, sono solamente alcuni dei mancini che fanno parte di una lunghissima lista di artisti che si sono distinti per la propria creatività nella storia.

Secondo delle ricerche i mancini hanno anche un Q.I. molto alto. Anche se i mancini sono solamente il 10% della popolazione mondiale sarebbero tantissimi i geni che usano la mano sinistra nella storia del mondo: come Albert Einstein e Marie Curi.

I mancini possono avere vantaggi nello sport? In questo caso però non avviene per qualcosa di genetico, ma semplicemente perché è piuttosto probabile che un atleta si alleni contro degli avversari destrimano. Quindi gli atleti sarebbero impreparati ad avversari mancini, il che rende i suoi colpi imprevedibili. Questa particolarità però si ha quasi solamente negli sport singoli, come il tennis (Nadal è mancino), la boxe o il badminton.

Sono tantissimi i presidenti americani mancini. Tra gli ultimi 5 presidenti, ben 3 sono mancini: basti pensare a Obama, Bill Clinton e George W. Bush.

Secondo alcuni studi questo è dovuto all’aspetto della comunicazione, poiché uno dei fattori vincenti sarebbe l’impatto diverso della loro immagine “speculare” in tv.

Vi lasciamo ad un video che riassume tutto quello che abbiamo detto, buona visione.

E tu conosci qualche mancino?