Si possono mangiare le patate germogliate? fa bene o male? Ecco la risposta!

Le patate sono molto usate nella nostra cucina, ma a volte ci rendiamo conto che hanno sulla buccia dei veri e propri germogli. Ma in tale caso come bisogna fare? Possiamo consumarle come se nulla fosse? C’è da dire che le patate, che tanto amiamo nelle nostre squisite pietanze, contengono un alcaloide, la solanina.

Se non sono conservate in un ambiente asciutto e fresco, e poco illuminato, la concentrazione della presenza di solanina cresce molto, e questo porta a un germogliamento molto più veloce del previsto. Ma mangiarle con i germogli ci crea dei pericoli per la salute?

credit: commons.wikimedia.org

La sfida si gioca sull’alcaloide, se ingerita in notevole quantità la solanina derivata può essere pericolosa e provocare, ore dopo il suo consumo, sintomi come nausea e mal di testa, o vomito e diarrea. È bene però dire che gli effetti collaterali vengono fuori solo dopo aver consumato 1 kg di patate germogliate, cosa che non è molto facile, specie per una sola persona.

La solanina è fortemente compressa e concentrata nella buccia della patata che, quando si pela, ovviamente viene radicalmente, o quasi, eliminata. La restante parte, in tanti altri casi, si disperde nel liquido di cottura.

Diciamo che ad ogni modo, il modo in cui i tuberi sono conservati è fondamentale per avere a che fare con un prodotto di qualità. Caldo e luce portano le patate a germogliare, come dicevamo prima. Per questo è ideale scegliere un posto che sia idoneo alla loro conservazione, sempre meglio al buio e in un luogo asciutto. La luce riattiva la fotosintesi della patata, che praticamente prende l’acqua al suo interno per creare uno o più germogli, per questo motivo quando troviamo una patata con tanti germogli appare anche raggrinzita e più secca.

credit: wikipedia

Altra cosa importante è separare le patate in buono stato da quelle ammaccate che vanno mangiate prima, dato che potrebbero germogliare prima delle altre. Se avvertiamo un sapore amaro, allora possiamo già capire che qualcosa non va. In fase di conservazione, possiamo mettere delle mele con le patate, dato che il frutto in questione rilascia l’etilene che ci consente di contrastare una precoce germogliazione.
Ricorda infine di non lavarle prima di conservarle, dato che un tubero umido potrebbe marcire prima.