Secondo la psicologia, chi piange di più ha una maggiore forza emotiva

Quante volte, quando eravamo bambini, ci siamo sentiti dire di non piangere, in quanto questo atteggiamento risulta agli occhi degli altri, da persona debole. Soprattutto per quanto riguarda i maschi, quando una forte emozione li attraversa, devono farsi vedere stoici e che non si fanno scalfire da nessuna situazione.

Agendo in questo modo però, il più delle volte non ci si rende conto di quanto gli esseri umani reprimano i propri sentimenti e non esiste nulla di più sbagliato. Infatti agendo in questo modo da piccoli, nell’età adulta ci sentiremo sempre a disagio nel momento in cui ci troviamo a vivere situazioni che ci obbligano ad esprimere i nostri sentimenti.


credit: pixabay/u_91zgw5yq

Secondo alcuni studi effettuati però, il realtà, agendo in questo modo saremo più propensi a stati di depressione, angoscia e solitudine. Inoltre, agire in questo modo, può causare gravi malattie in quanto si va a modificare il metabolismo.

Nonostante per anni ci è stato detto che piangere è da persone deboli, la realtà dei fatti è ben diversa, in quanto secondo questi studi, le persone che piangono senza imbarazzo, sono quelle più forti caratterialmente.


credit: pixabay/AdinaVoicu

Piangere infatti, ci offre la possibilità di sfogare i nostri sentimenti e le nostre sensazioni e una volta finito, ci sentiremo molto più sollevati. Inoltre riuscire a sfogare le emozioni e sensazioni negative, ha un ottimo beneficio sul nostro organismo, in quanto diminuisce in modo notevole ed immediato, il cortisolo, ovvero l’ormone regolatore dello stress.

Pare che sopprimendo il pianto, aumenti il rischio di malattie cardiovascolari e altri disturbi che sono sempre correlati allo stress. Grazie al pianto, ci liberiamo delle emozioni negative, percependo subito un grande sollievo; il pianto ci aiuta a cercare delle soluzioni rispetto alla situazione che stiamo affrontando.


credit: pixabay/Saydung89

Quando riusciamo a mostrare i nostri sentimenti davanti ad una persona, il legame con questa si rafforza enormemente, in quanto sta a significare che ci si sente a proprio agio con quella persona, nonostante la situazione spiacevole. Se si piangerà o meno, ci sarà sempre qualcuno pronto a criticare e giudicare ogni azione compiuta, ma in generale il pianto fa bene sia al nostro corpo che alla nostra mente e non dobbiamo sentirci in torto nel farlo.