Sai perché l’acqua di mare è salata? Ecco la spiegazione!

Il mare, soprattutto durante i mesi estivi, è il sogno di ognuno di noi. Fin dalla nostra infanzia siamo abituati a sentirne il sapore salato e probabilmente ci siamo anche posti, soprattutto da piccoli, la domanda: come mai l’acqua del mare è salata? Innanzitutto dobbiamo dire, dal punto di vista scientifico, che l’acqua del mare è una soluzione chimica basata sull’acqua che costituisce mari ed oceani. Questa è salata a causa della presenza di sali minerali per il 3,5%. Tra questi sali disciolti, quello predominante è il cloruro di sodio, il comune sale.

Il primo a chiedersi perché l’acqua di mare fosse salata è stato Edmund Halley nel 1715. Questo scienziato inglese, amico anche di Isaac Newton, parlò di “attrito continentale”. Credeva, infatti, che sale ed altri minerali raggiungessero i mari attraverso i fiumi che una volta finiti in mare aumentavano la concentrazione di Sali minerali a causa del ciclo idrologico. La teoria di Halley era molto vicina alla realtà.


credit: pixabay/dimitrisvetsikas1969

Attualmente, infatti, si ritiene che la salinità del mare sia stata, in qualche modo, progressiva negli anni e che attualmente si sia stabilizzata. Deriva dal contributo dei Sali prodotti dai fiumi milioni di anni fa, dopo aver corroso le rocce continentali. L’acqua piovana è costituita da acido carbonico che rende l’acqua dei fiumi corrosiva. Gli ioni che derivano dall’erosione delle rocce, finiscono nei fiumi che li trasportano, poi, nei mari e negli oceani. Gli elementi più comuni sono il sodio ed il cloro, entrambi insieme danno origine al cloruro di sodio, in altre parole, si tratta del nostro sale che utilizziamo tutti i giorni in cucina.

Oltre a questa spiegazione, ci sono anche altri fenomeni, come l’evaporazione dell’acqua o le correnti idrotermali, che esistono sul fondo del mare dove l’acqua viene miscelata con minerali ad alte temperature. Tuttavia, il fattore che influenza maggiormente la salinità dell’acqua di mare sono le eruzioni vulcaniche, poiché la lava contiene una gran percentuale di Sali. Tutti questi fattori spiegano come mai il mare in realtà non è salato ovunque allo stesso modo. Infatti, in alcuni punti del pianeta lo è maggiormente rispetto ad altri. Tra i fattori che maggiormente influenzano c’è sicuramente l’evaporazione dovuta all’energia solare, che aumenta la concentrazione di sale nelle aree più calde.

Curiosità dell’acqua dei mari e degli oceani
1 Il Mar Morto contiene la più alta salinità sul nostro pianeta. La percentuale è di circa il 35%, dieci volte più salato rispetto alla media degli altri mari.
2 Tra i mari aperti, invece, il più salato è il Mar Rosso, che ha una salinità pari al 40%, poiché è circondato da regioni molto caldi.
3 Il Mar Baltico, invece, è quello con la percentuale di salinità più bassa, soltanto il 6%, poiché è poco profondo ed inoltre non ci sono molti fiumi che vi scorrono.

4 Gli scienziati hanno studiato metodi per purificare e desalinizzare l’acqua dei mari.
5 in Grecia esiste un’isola abitata da circa 4000 persone chiamata Symi che ottiene tutta l’acqua di cui ha bisogno da un’unità di distillazione solare, producendo oltre 15000 litri al giorno.
6 Maggiore è la densità dell’acqua di mare, più è facile galleggiare, ad esempio nel Mar Morto, uno dei mari più salati come abbiamo visto, è molto facile nuotare.

LEGGI ANCHE: Cosa significa sognare che i miei denti cadano? Il significato del tuo sogno