Ricordate l’attrice de”L’Esorcista”? La sua vita non ebbe lo stesso successo della pellicola. Ecco come la ritroviamo oggi

Il film “L’esorcista” del 1973 ha, senza alcun dubbio, segnato la storia dei film horror, e di conseguenza anche la carriera di Linda Blair, la protagonista del film che ricevette per questo film anche la nomination all’Oscar come miglior attrice e per cui ha vino il Golden Globe.

All’apice del successo, nessuno avrebbe mai immaginato che, in realtà, la carriera di Linda non avrebbe mai spiccato il volo. Infatti Linda viene ricordata esclusivamente per aver interpretato “Regan McNeill”, la ragazza posseduta dal diavolo nel noto film. I motivi per cui la sua carriera non è più continuata sono diversi. Quando Linda è diventata famosa, infatti, era appena un’adolescente, e a perseguitarla, all’epoca, non fu solo la fama, ma anche diversi fanatici religiosi che arrivarono addirittura a minacciarla di morte per il film.

Foto: Facebook/The exorcist

Dovette anche subire un’operazione alla schiena causata da una delle scene del film. William Friedkin, il regista, infatti, ha voluto rendere il film il più realistico possibile, portando gli attori all’estremo. Linda Blair, inoltre, ha dovuto affrontare migliaia di giornalisti che, costantemente, le stavano addosso chiedendole informazioni sulla sua salute mentale. Poco dopo, si scoprì che in effetti l’attrice aveva dei seri problemi, poiché il film ebbe delle serie ripercussioni sulla sua psicologia.

A causa di questo film, Linda ha dovuto rinunciare a quella che sarebbe potuta essere una carriera brillante in quel di Hollywood. Le uniche chance che ha avuto di continuare a recitare furono in due film, “Born innocent” e “Airport 1975” che, però furono dei veri e propri fallimenti. Tre anni dopo, nel 1977, recitò nel sequel de “L’esorcista”, “L’eretico”, ma il film questa volta non ebbe il successo sperato, anzi fu un autentico flop, portando definitivamente Linda Blair nell’ombra.

View this post on Instagram

#tbt #throwbackthursday #supernatural

A post shared by Linda Blair (@thereallindablair) on

Dopo quel periodo, infatti, la ragazza andò in depressione, ingrassando tanto, ed il suo fisico ormai non più bello come una volta, diede l’ennesima stangata alla sua carriera. A peggiorare tutto, quello stesso anno, fu l’arresto per spaccio. La ragazza fu condannata a tre anni di lavori sociali e trascorse nove mesi in un centro di disintossicazione, dove riuscì a superare la sua dipendenza, ma per cui subì ulteriori traumi psicologici che la costrinsero ad andare in un ospedale psichiatrico.

Oggi Linda Blair ha 61 anni, ma che fine ha fatto? Dopo aver, fortunatamente, superato anche la depressione, inizialmente Blair ha voluto dimostrare al mondo di Hollywood di essere ancora una brava attrice ed ha partecipato a vari film e serie tv . Ma nel 2000, dopo diversi tentativi di rimanere nel mondo del cinema, l’attrice ha deciso di iniziare a concentrarsi sulla lotta per i diritti degli animali.

View this post on Instagram

Happy National Puppy Day! ❤ #NationalPuppyDay

A post shared by Linda Blair (@thereallindablair) on

Blair, infatti, è diventata vegana, ed ha pubblicato un libro e lanciato una linea di moda. Ha addirittura fondato la “Linda Blair WorldHeart Foundation”, un’associazione che salva gli animali abbandonati, che è ancora oggi molto attiva. Linda, però, ancora oggi dichiara di dover ancora combattere contro le influenze negative derivate dal suo ruolo nel film “L’Esorcista”, impedendole di voltare completamente pagina.

LEGGI ANCHE: Ricordate il bambino di Profondo Rosso di Dario Argento? Ecco com’è oggi Jacopo Mariani a distanza di 44 anni dal film