Questo ragazzo sgattaiolava fuori di casa per dar da mangiare ai cani randagi, e ora ha il suo rifugio per animali

Ken è un ragazzino delle Filippine con una passione incredibile verso le creature di Madre Natura. Moltissime persone provano un’attrazione verso gli animali, ma osservare un bambino che si preoccupa della loro salvaguardia e si mette in gioco per cercare di aiutare quante più creature possibili non è qualcosa che si vede tutti i giorni.

Ken ha mostrato al mondo intero la sua passione e secondo quanto raccontato dal padre, sin da quando aveva solo 8 anni ha cominciato ad utilizzare i soldi della sua paghetta settimanale solamente per aiutare quanti più animali possibili.

È stato Berry, il padre del ragazzo, a notare la passione del figlio e un giorno, dopo averlo seguito, ha scoperto dove si rifugiava giorno dopo giorno il piccolo, dopo la fine delle lezioni scolastiche. Ken aveva radunato gli animali randagi del suo quartiere e ogni giorno si recava da loro per dargli da mangiare.

Per settimane, il piccolo aveva portato a termine questo compito senza l’aiuto di nessuno, ma quando Berry ha scoperto le sue azioni ha voluto sostenere il figlio mostrando le sue azioni al mondo intero. Solamente dopo essere stato scoperto, Ken ha raccontato ai genitori la verità sulle sue piccole scappatelle e ha manifestato il desiderio di riuscire ad aprire un rifugio per animali.

Incredibilmente, dopo che la sua storia è diventata di dominio pubblico, il giovane ha cominciato a ricevere sostegno e donazioni da parte di moltissime persone, così, grazie al denaro ricavato, nel 2014 ha potuto inaugurare l’Happy Animal Club. Questo è il nome del rifugio per animali creato da Ken, e questo luogo cresce sempre di più anno dopo anno.

Inizialmente il rifugio si trovava solamente all’interno della casa di famiglia, ma nel tempo si è espanso e Ken ha trovato luoghi sempre più grandi, dove tenere i suoi amati animali. Il ragazzo ha diversi account sui social, dove mette in mostra la sua opera e le immagini degli animali salvati, cercando per loro nuove case adottive e famiglie disposte ad amarli.

Ken ha ricevuto molto aiuto da parte della sua famiglia, ma sia lui che i suoi cari sanno bene che i loro sforzi non sarebbero mai stati sufficienti da soli e ringraziano sempre i numerosi donatori che li aiutano a portare avanti la loro impresa, assicurando a tantissimi animali un futuro felice.

Related Posts