Questa è la casa più isolata e remota del mondo. Si trova in Islanda

Avete mai pensato come sarebbe vivere nel luogo più remoto e sperduto del mondo?
È questo che forse avranno pensato i proprietari di una piccola casetta sperduta che risulta essere davvero l’abitazione più isolata del mondo. Questa è situata nell’arcipelago di Vestmannaeyjar, che sono formate da un gruppetto di isole che si trovando al largo della costa dell’Islanda.

Proprio una di queste isole, quella situata nella parte più a nord est, ospita questa casa, diventata davvero una sorta di “monumento leggendario”. Sono quasi 90 anni che il luogo è disabitato e il modo in cui, nonostante le intemperie, l’incuria e il trascorrere del tempo non l’abbiano scalfita è davvero straordinario.

Nel corso di questi anni si sono alimentate moltissime storie su questa casa solitaria e il web è diventato il luogo perfetto per propagare leggende e miti. Tra queste possiamo trovare delle teorie davvero bizzarre, tra cui una che la vede costruita da un eccentrico miliardario, come rifugio in caso di un’apocalisse zombi. Altre tesi la individuano come la sede in alcuni fanatici religiosi, che ritengono questo luogo come un baluardo per la fine del mondo.

Altre persone ritenevano che fosse il luogo di meditazione di un famoso cantante islandese. Insomma, le teorie su questa casa “fuori dal mondo” sono davvero molteplici ma la verità che si nasconde dietro alla vicenda è davvero molto più semplice di come si possa pensare. Infatti le origini reali di questa curiosa abitazione sono da ricondurre alle necessità di una società di cacciatori, che utilizzavano l’edificio come base su quest’isola, per dedicarsi alla caccia degli uccelli.

Non è la prima volta, che la reale storia di un luogo, lascia un po’ l’amaro in bocca a tutti coloro che immaginavano chissà quali fantasie potessero nascondersi dietro a qualcosa di così particolare e misterioso.

Questa residenza di caccia è mantenuta in buone condizioni, grazie proprio a questa associazione di cacciatori, ma da tempo ormai anche questa pratica è stata bandita dall’isola, dato che è stata resa vietata perché è risultata essere un’area davvero importante per la nidificazione di alcune specie di uccelli marini. Attualmente è anche possibile andare a visitare questo magico luogo, grazie ad alcune compagnie turistiche che offrono gite giornaliere per coloro che vogliono immergersi in questo paradiso naturale.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: