Quanti soldi si risparmiano in un anno facendo il caffè con la moka invece che con le capsule?

Il caffè è uno degli alimenti che preferiamo bere in ogni momento della giornata. Gli italiani sono gli amanti ideali di questa bevanda che viene apprezzata in tutto il mondo. Un tempo il caffè era solo associato alla moka, un metodo che veniva definito alla napoletana.

Ad un certo punto, sul mercato sono arrivate le prime macchinette da caffè espresso che usavano chicchi già macinati, e infine arriva il caffè in polvere che viene sostituito oggi, da capsule o cialde usa e getta.

Le cialde sono fatte di carta, le capsule invece sono fatte in plastica o alluminio. In ogni caso, ogni consumatore deve usare quelle perfette per la propria macchina domestica. Ma ci siamo mai chiesti quanto costa un caffè fatto con le capsule? I caffè in capsula costano dai 25 centesimi e 50 centesimi, che, inizialmente, sembra un costo ridicolo, se calcoliamo che al bar il caffè costa almeno un euro, a volte di più. Eppure questo costo irrisorio non deve trarci in inganno, dato che a casa si può comunque bere un caffè altrettanto buono spendendo molto di meno.

Calcolate che in una moka, che è adatta per 4 persone, servono 30 grammi di caffè in polvere, a seconda che preferiamo avere un caffè pressato o meno. I pacchi di caffè che vengono venduti in un quantitativo di almeno 250 grammi, quindi i conti sono presto fatti, dato che con un solo pacco si ottengono ben 33 tazzine di caffè.

credit: wikipedia

Un pacco di caffè per la moka costa circa 4, 50 euro a confezione, euro più euro meno. Si arriva presto a fare i conti: una tazza di caffè fatto con la moka costa 0,14 euro. Senza calcolare i risparmi di carta e plastica per l’ambiente, se prendiamo due caffè al giorno, in un anno arriveremmo a risparmiare ben 260 euro.

Oltretutto in questo modo facciamo una scelta molto più ecologica, poiché le capsule non sono biodegradabili e ormai tutti sappiamo che la plastica è una vera piaga se abbandonata e non riciclata. Possiamo anche riutilizzare il fondo del caffè per diversi usi, possiamo usarlo per sturare i lavandini o possiamo metterlo nella terra delle nostre piante.

LEGGI ANCHE: Il sale nell’acqua per la pasta si mette prima o dopo l’ebollizione?