Quando è stata inventata la carta igienica?

La carta igienica è uno degli oggetti da bagno più usati in assoluto. Sin dalla sua invenzione, si è diffusa a macchia d’olio tra le case, per le sue ovvie proprietà igieniche, e per la comodità che si riscontra soprattutto nei moderni rotoli di carta igienica. All’inizio l’uomo ovviava a questo problema utilizzando gli oggetti più disparati: da una pietra, a una foglia, alla lana, o a qualsiasi cosa potesse sembrare utile per potersi pulire, dopo essere andati in bagno.

La sua invenzione risale al 105 d.c., ed è attribuita al cinese Cai Lun. Si narra che si presentò alla corte dell’imperatore con questa nuova incredibile scoperta, che ebbe subito un grandissimo successo. Sebbene all’inizio fossero solo i ricchi ad utilizzare la carta a scopi igienici, dato che sarebbe passato un po’ prima che la pratica si diffondesse anche al resto della popolazione.

Sebbene ci siano storici che sostengono che la carta sia stata inventata molto prima di questa data, ciò che è innegabile è che ha contribuito all’espansione e allo sviluppo dell’antica Cina. Nello stesso periodo ad esempio in Europa venivano utilizzate scomode spugne imbevute di acqua e sale.


credit: pixabay/Alexas_Fotos

La moderna carta igienica, cioè come la conosciamo oggi, è approdata nella nostra vita a metà del XIX secolo. L’invenzione di questo articolo essenziale è attribuita all’americano Joseph C. Gayetty ai nostri giorni. In particolare, ha iniziato a commercializzare alcuni fogli di carta che erano impregnati di aloe vera.

Inizialmente, si trattava di un prodotto destinato al settore medico, quindi questa invenzione ha ricevuto il nome di Gayetty’s Medicated Paper. Era l’anno 1857 e la prima carta igienica fu presentata al pubblico in scatole contenenti circa 500 fogli con dimensioni di 14 x 21 cm.

Sfortunatamente, non ebbe il successo previsto. Anni dopo, subentrò un britannico. Walter Alcock ha avuto l’idea di mettere in vendita una soluzione igienica con design a rullo. Fu il secondo tentativo, anche se non offrì grandi soddisfazioni al suo inventore.

Infine, Edward e Clarence Scott, due fratelli di Filadelfia hanno fondato la Scott Paper Company. Nel 1879, quindi, si può dire che fu venduto il primo rotolo di carta igienica. L’idea era un clamoroso successo commerciale. Tant’è che, in realtà, questa società è stata il preludio alla nota società Scottex. Oggi è un punto di riferimento nel settore.

Uno dei più gradi dilemmi che affligge tutti i consumatori di rotoli di carta igienica è: da che lato disposto il rotolo? La notizia curiosa è che non esiste una maniera giusta, ma la gente è piuttosto divisa sull’argomento. Addirittura sarebbero proprio divisi in 2 i consumatori. Alcuni preferiscono che il rotolo finisca dalla parte esterna al muro, mentre gli altri verso l’interno. In realtà non esiste una vera e propria maniera, e la preferenza è solo una questione di gusto estetico.

LEGGI ANCHE: Perché c’è solo carta igienica bianca?