Quali sono le alternative “ecologiche” al normale dentifricio?

Ora che siamo tutti più attenti alla cura dell’ambiente, è molto importante anche star in guardia sul dentifricio che tutti i giorni usiamo. Sapete che ci sono alternative interessanti con cui possiamo sostituirlo giorno dopo giorno? Ci sono prodotti molto più naturali che ci consentono di ottenere risultati molto interessanti.

Forse hai già sentito parlare di saponi solidi, che sono più naturali e senza contenitori di plastica, usa e getta. Ci sono anche tamponi di stoffa biodegradabile, e varie paste per i denti. Ma oltre alla classica pasta possiamo trovare anche compresse o formati in gel. I primi sono molto più simili a gomme e sembrano già usati. I dentifrici attuali oggi sono di diversi gusti, sono piccoli e se masticati generano la schiuma necessaria a lavarsi i denti come un normale dentifricio.


credit: pixabay/zhuwei06191973

In sostanza, queste nuove forme sono differenti in quanto non hanno fluoro al suo interno. Spesso però, molti di questi prodotti venduti come vegani, contengono battericidi, sostanze che sebbene respingano i batteri che causano carie, potrebbero essere in qualche modo dannose per lo smalto. L’alternativa in formato gel, ma sebbene contenga ingredienti più naturali, non è consigliata dagli specialisti come un prodotto da usare giorno dopo giorno.

Diciamo che ad oggi la soluzione migliore per lavarsi i denti in modo sostenibili è usare dentifrici che siano contenuti in pack riutilizzabili o avvalersi di altri prodotti come il filo interdentale biodegradabile e il collutorio in vetro, che come sappiamo è molto meno impattante sull’ambiente della plastica. il prossimo passo è quello che riguarda i pennelli di bambù che sono ottimi anche per il materiale sostenibile di cui sono fatti. Ad ogni modo, per trovare ciò che meglio fa per noi, è sempre bene chiedere consigli al nostro dentista di fiducia.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: