Pulisci, disinfetta e prenditi cura del tuo microonde con questi infallibili consigli!

Si tratta di uno degli attrezzi più usati della nostra cucina, ma molto spesso non riusciamo a prendercene cura nel modo migliore. Oggi vogliamo spiegarti un po’ di cose interessanti per renderlo ancora più pulito, e per eliminare quelle brutte incrostazioni che tendono a formarsi sul suo fondo e non solo.

Il microonde tende a sporcarsi con molta facilità, e questo è dovuto al fatto che i cibi con il caldo tendono a creare una serie di incrostazioni e sporcano l’ambiente interno circostante. Ma cosa serve per pulirlo al meglio? Cosa dobbiamo fare per rendere migliore un elettrodomestico simile?

Abbiamo necessariamente bisogno di: 1 tazza di acqua, 1 limone, 1 di aceto bianco.
Per pulire la sua zona interna ci sono due modi molto semplici: il primo è riporre la tazza di aceto nel microonde per un paio di minuti, e il secondo invece è inserire una tazza di acqua con all’interno un po’ di succo di limone, magari anche le sue bucce e inserirlo all’interno del fornetto. Entrambi i modi creeranno vapore e quindi verrà facilitato il processo di pulizia.

All’esterno invece le cose sono ancora più semplici, basterà bagnare un panno con dell’acqua e del sapone e andare a strofinare ogni tipo di sporco che incontriamo nella zona esterna del microonde. Se invece è tutto molto sporco e incrostato, allora dobbiamo creare un mix di sapone, acqua e bicarbonato di sodio, magari anche con un paio di cucchiai di aceto. A questo punto, prendere il panno e andare a bagnarlo nella soluzione prima di strofinarlo sul fornetto.

Insomma, come sempre i metodi naturali e fatti in casa si rivelano molto più efficaci di quelli commerciali e industriali che magari acquistiamo a caro prezzo in un supermercato qualsiasi. Siamo sicuri che d’ora in poi possiate avere un’arma in più per pulire il vostro microonde.