Pochi conoscono il loro potere: ecco perchè sono necessari nella dieta e per il pianeta


Il nostro pianeta sta di certo attraversando un momento molto buio dal punto di vista ecologico e climatico.

La crescita demografica è continua ed è chiaro che le risorse alimintari smetteranno di essere sufficienti.

Gli scienziati continuano a cercare soluzioni, nuovi alimenti ipernutrienti, poco inquinanti e in enormi quantità.
Un ottimo candidato é stato identificato nel famoso frutto del fico d’india.

Secondo uno messo a punto daal’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) dal titolo “Crop Ecology, Cultivation and Uses of Cactus Pear” molti sarebbero i vantaggi dei fichi d’India.

Si tratta di una pianta grassa originaria del Messico, una specie di cactus. Anche in Italia questa pianta è molto diffusa, soprattutto in Sicilia, dove è in grado di crescere anche in zone molto aride.

Proprio questi è uno dei punti di forza di questa pianta che grazie alla sua struttura riesce a catturare moltissima acqua dai terreni di irrigazione e a eliminare dall’aria molta anidride carbonica.

Dunque diversi sono i vantaggi che la coltivazione massiccia dei fichi d’india porterebbe all’umanità.

Oltre ad essere commestibile in diverse sue parti, come frutti, foglie e germogli, consumati soprattutto in Messico.

È anche un ottimo mangime per gli animali da allevamento, può produrre acqua e dissetare animali e umani e inoltre purifica l’aria resa sempre più irrespirabile dall’emissione di gas.

Insomma fra i cibi del futuro insieme agli insetti, facili da allevare e ricchi di proteine, già molto presenti nelle diete asiatiche e in parte in quelle africane, vi sono senza dubbio i fichi d’india per un’alternativa vegana e vegetariana.

Il modo di alimentarci é di certo destinato a cambiare.


Ti è piaciuto? Allora condividilo con i tuoi amici

Pochi conoscono il loro potere: ecco perchè sono necessari nella dieta e per il pianeta