Perde la sua fede nuziale su una spiaggia e la ritrova mesi dopo; un pesce l’aveva come collana

Di solito, quando perdiamo un oggetto molto prezioso e di valore per noi, crediamo che il mondo si sia fermato e non riusciamo più a badare a ciò che ci accade, ancora, intorno. Ma ci sono delle cose che andrebbero custodite nel migliore dei modi e che hanno un significato enorme per noi: pensate come si sarà sentito Nathan Reever quando ha scoperto di aver perso la fede nuziale nel mare di Norfolk, in Australia.

Beh, oltre al fatto di aver perso qualcosa a cui era profondamente legato, la fede gli è anche costata mille dollari, mica spiccioli. Tuttavia, l’uomo, è riuscita a recuperarla dopo qualche mese, e fin qui tutto bene, tutto normale, voi direte. Ma è in questo preciso istante della storia che arriva il bello: Se perdi il tuo anello in mare, inutile cercarlo, sarebbe come cercare il classico ago in un pagliaio, forse peggio.

Ma quel che è successo a Nathan è veramente incredibile, perché, sì, era finito attaccato al corpo di un pesce. A notare la cosa, è stata una donna del posto che ha notato il pesce e l’anello durante un tuffo nel mare australiano. Insomma, se non è fortuna questa, non sappiamo davvero cosa possa esserlo.

Ad ogni modo per riavere il prezioso cimelio, sembra che bisognerebbe tagliare in due il corpo dell’animale, e la famiglia di Nathan è molto preoccupata per l’animale, al punto da dirsi anche meno interessata a riaverlo ora.

Fatto sta che la storia, ancora oggi, ha seriamente del pazzesco: insomma, quante possibilità potevano esserci che si verificasse una simile coincidenza? Non vi resta che guardare le foto anche voi per meglio rendervi conto di quello che oggi stiamo dicendo e ciò di cui stiamo parlando. Vedere per credere.