Perché sbadigliamo? È un’attività vitale del corpo?

Sbadigliare è un atto istintivo, che non riusciamo a trattenere, neanche quando siamo in pubblico. Sentiamo l’improvviso bisogno di aprire la bocca ed emettere uno strano sospiro, che ci allevia momentaneamente. Inoltre, come sappiamo tutti, lo sbadiglio è anche contagioso. Ma cosa si nasconde dietro questo gesto così automatico? Quali sono le cause che lo scatenano? Te lo sei mai chiesto? Scopriamo insieme perché sbadigliamo:

Gli scienziati spiegano in merito a quest’azione istintiva del nostro corpo che semplicemente a volte il cervello ha bisogno di un apporto speciale di ossigeno. Quest’organo, infatti, talvolta si sente affaticato, e quindi costringe i nostri muscoli e la nostra bocca a prendere un gran respiro ed immettere una notevole quantità di ossigeno fresco. Lo sbadiglio, oltretutto, non è un gesto esclusivo dell’uomo, bensì è un gesto di tutti i vertebrati, addirittura gli embrioni iniziano a sbadigliare già a circa 15 settimane!


credit: pixabay/MoteOo

Quando sbadigliamo, dobbiamo notare che non solo apriamo la bocca ed allunghiamo automaticamente anche i muscoli facciali, ma perfino i nostri occhi si inumidiscono. Gli esperti ci dicono che, oltre ad una questione di necessità di ossigeno, lo sbadiglio è anche una risposta allo stress.

Ma come mai lo sbadiglio è così contagioso? Gli studiosi non sono ancora riusciti ad esporsi sulla questione, ma probabilmente quest’effetto è collegato ad una spinta evolutivamente preservata in cui i membri della stessa specie, inavvertitamente, tendono a copiare questo gesto per ossigenare poiché il cervello si attiva per evitare momenti di crollo.

Alcuni studi comportamentali hanno dimostrato che questo è un gesto così istintivo e basilare negli esseri umani da attivarsi con il semplice stimolo visivo. Inoltre la contagiosità è diffusa anche tra gli animali, ed è dimostrato che si diffonde più velocemente tra i membri della stessa famiglia.
Un altro fattore molto sorprendente che riguarda lo sbadiglio è che addirittura può essere una forma di protezione. Le funzioni dello sbadiglio, infatti, a volte sono necessarie per prevenire convulsioni epilettiche.

Un’altra curiosità riguarda i lemuri, che sbadigliano in particolare quando si sentono minacciati dai loro predatori. Si ritiene, inoltre, che in realtà lo sbadiglio abbia un’origine evolutiva simile nell’uomo.

Un’indagine dell’università di Londra ha indicato che quest’azione potrebbe essere stato, addirittura, un nostro sistema arcaico di comunicazione, e stava ad indicare il bisogno di riposto dei nomadi durante i lunghi viaggi. Nell’antica Grecia si pensava, invece, che negli sbadigli l’anima cercasse di lasciare il corpo.
Ci avresti mai pensato che dietro un gesto così normale per tutti noi si nascondessero tutte queste motivazioni?

LEGGI ANCHE: Cosa significa sognare che i miei denti cadano? Il significato del tuo sogno