Perché non dovresti lavare le padelle in lavastoviglie

La lavastoviglie è uno dei mezzi più usati nelle nostre case, e ci consente di avere molto tempo in più per noi e per i nostri impegni. Qui possiamo lavare pentole, posate, padelle, piatte e soprattutto risparmieremo anche una certa quantità di acqua, dato che questo elettrodomestico userà solo la giusta quantità di acqua che le serve.

Le padelle sono una delle cose che possiamo lavare in essa, e tutti gli esperti ci dicono che il modo più veloce per rovinarle, però, è proprio metterle in lavastoviglie. Nel caso delle pentole, invece, la lavastoviglie gli eliminerà il rivestimento protettivo e antiaderente molto prima del tempo. Ecco, perché dovremmo iniziare a lavarle a mano per avere un’efficienza più a lungo possibile. Inoltre i saponi per lavastoviglie hanno un po’ di proprietà corrosive che non sono proprio al top per le nostre pentole.


credit: Youtube/Ravedoll

La cosa migliore che possiamo fare è quindi: prendere la padella e metterla sul fuoco, bollirla con acqua, aceto, bicarbonato, e in questo modo avremo cominciato gioiosamente a eliminare i residui di cibo. A questo punto, usiamo un sapone neutro acqua tiepida e un panno morbido o anche una spugna antiaderente per sciacquare il tutto.

Procediamo quindi a ripulire il resto ulteriormente con un panno asciutto e non usiamo aggeggi strani che vadano a rovinare il tessuto di superficie dei nostri utensili da cucina. Lo smalto e la loro lucentezza è parte integrante del prodotto e quindi della loro forte qualità

Lo sapete? Diteci la vostra nei commenti. Siamo sicuri che vi tornerà molto utile nei tempi a venire. Provare per credere. E fateci sapere, anche e soprattutto, se eravate a conoscenza di questi metodi che vi abbiamo appena descritto, ma tanto già sappiamo che gran parte di voi non era a conoscenza delle proprietà negative della lavastoviglie.

Related Posts