Perché i fenicotteri sono di colore rosa? Ecco la spiegazione

Il nostro pianeta è popolato da una grande quantità di animali dalle particolarità affascinanti. Tra questi, alcuni dei più sorprendenti, sono sicuramente i fenicotteri, a causa del loro colore rosa. Questo colore è sicuramente molto raro in natura, e per questo i fenicotteri sono considerati animali bellissimi ed affascinanti.

Il nome scientifico con cui sono conosciuti questi uccelli è Phoenicopteriformes, ed in natura troviamo almeno sei diverse specie che possiamo trovare nelle zone più calde come i Caraibi, Sud America, Africa ed alcune regioni del Medio Oriente, ma anche in aree specifiche dell’Europa. I fenicotteri sono uccelli meravigliosi abituati dunque a vivere in zone calde. Questi animali, però, non nascono di questo colore, bensì sviluppano il loro piumaggio durante la crescita. Il loro colore quando nascono, infatti, è come quello di tutti i pulcini, più o meno grigiastro.


credit: pixabay/PatternPictures

Di solito il pigmento delle piume degli uccelli è una caratteristica che si sviluppa a seconda del cibo che mangiano, pertanto ogni uccello ha un colore diverso a seconda della propria dieta. Viene da chiedersi, allora, cosa mangiano i fenicotteri per essere rosa? Se notiamo, il becco dei fenicotteri è uno dei più particolari del regno animale, ed è di quella forma proprio perché procacciano il proprio cibo nel fango, usando il becco come fosse una specie di filtro che lascia, quindi far passare il cibo, ma non il fango.

Questi mangiano molluschi ed alghe, alimenti che contengono un’alta quantità di pigmento rosa. Per questo motivo il loro colore può variare sfumature a seconda della quantità di carotenoidi presenti nel cibo che mangiano, ma si manterrà sempre sui toni del rosa. Sono tra gli animali più belli in natura, ne hai mai visto uno? Ti piacerebbe avvistarne qualcuno nel suo habitat naturale? Condividi questa curiosità con i tuoi amici.

LEGGI ANCHE: Sai perché gli aerei sono generalmente bianchi? Ecco la spiegazione