Per colpa dei maltrattamenti era ridotto ad uno scheletro, ma grazie all’amore è stato salvato

Un’intera vita di soprusi e tirannie hanno trasformato completamente l’aspetto di William, un povero levriero che ricorda molto di più uno scheletro ambulante, che un vero cane.
Rachel Butler e Chris Mallett sono le persone che hanno accolto nella loro vita questo cane e che ne hanno diffuso la storia.

Quando si sono recati nel rifugio che lo ospitava, si sono accorti immediatamente del terribile aspetto di William.
L’animale sembrava sul punto di cedere da un momento all’altro. Il suo aspetto ricordava solamente un ammasso di ossa ricoperte di pelo e sembrava che l’animale avesse perso ogni speranza di conoscere una vita normale.
Normalmente un cane della sua età avrebbe dovuto avere un peso che si aggira intorno ai 10 chili, ma William superava appena i tre chili.

Quando giunse al rifugio era talmente magro che per riuscire a spostarlo dovevano avvolgerlo in un asciugamano, facendo attenzione a non procurare fratture alle sue fragilissime ossa.
I suoi nuovi genitori sono riusciti in un’impresa meravigliosa, rendendo la vita di questo cane finalmente degna di essere vissuta.

Sono stati in grado di donargli tutto l’amore di cui aveva bisogno ed è bastato davvero poco tempo, per far sì che questo cucciolo spaventato, il cui aspetto ricalcava tremendamente l’aspetto della fine, riuscisse invece a diventare lo splendido cane che sarebbe sempre dovuto essere.

Oggi William a 2 anni e si gode i suoi 23 chili di peso. Ha accompagnato i suoi nuovi genitori durante la cerimonia delle loro nozze, indossando persino un maglioncino fatto su misura e un fantastico farfallino.

Da quando è entrato a far parte della loro famiglia, non c’è stato modo di fermare la sua gioia e la riconoscenza che dimostra, verso Rachel e Chris è davvero qualcosa di straordinario.
Nessuno, prima di loro, avrebbe scommesso un centesimo su di lui, ma adesso è uno splendido esemplare, pronto a vivere la propria esistenza al meglio, al fianco delle persone che gli vogliono bene.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: