Mettete la spugna per lavare i piatti nel microonde. Metodo facile e geniale!

La spugnetta che utilizziamo nella quotidiana pulizia delle nostre stoviglie è un vero e proprio ricettacolo di batteri, a causa del fatto che è quasi sempre umida e che entra costantemente a contatto con superfici sporche e con svariati residui di cibo. Per la sua pulizia è necessario prestare particolare attenzione, in modo da eliminare completamente i rischi per la salute del nostro organismo.

Innanzitutto dobbiamo ricordare, che secondo alcuni studi quasi tutte le spugnette presenti nella nostra casa contengono dei batteri e che prima di effettuare la sua pulizia è necessario attenersi a 3 semplici regole:
1. Cambiate spesso la spugnetta
Non aspettate che sia semplicemente troppo logora e se potete cambiatela settimanalmente. Ricordate che se emana cattivo odore è un segno distintivo di proliferazione batterica, quindi non è sufficiente lavarla, ma va decisamente cambiata.

2. Pulitela ogni giorno
Finché continuate a usarla, cercate di mantenerla sempre pulita, in modo da evitare gli accumuli di sporcizia su di essa.

3. Non lasciatela mai intrisa d’acqua
I batteri e i germi crescono a dismisura negli ambienti umidi e quindi è buona regola strizzarla per bene dopo ogni suo utilizzo e lasciarla 10 minuti stesa a prendere aria.

Dopo aver verificato le giuste procedure preliminari, passiamo a trattare la sua pulizia. Anche in questo caso possiamo utilizzare 3 metodi che adesso andremo ad analizzare.
1. In microonde
Dopo averla sciacquata ed eliminato i residui di cibo, mettetela in una ciotola, con dell’acqua e inseritela nel microonde alla massima potenza. Dopo circa uno o due minuti avrete eliminato il 99,999% di tutti i batteri.

2. In lavastoviglie
Anche nella lavastoviglie potete sterilizzare la vostra spugna. Optate per un ciclo completo di lavaggio e asciugatura, così da sbarazzarvi dei fastidiosi germi.

3. Con rimedi naturali
Se volete utilizzare dei rimedi naturali, potete portare ad ebollizione dell’acqua e aggiungere qualche goccia di aceto o succo di limone. Immergete la spugna e lasciate agire per due ore. In seguito strizzatela bene e lasciatela asciugare completamente.

LEGGI ANCHE: Bruciatori e piastre del piano cottura brilleranno con soli 3 ingredienti, senza detersivi! Il trucchetto utilissimo!