L’amore ha 5 tappe, in pochi superano la terza!

Credi di conoscere l’amore? Beh per dirlo con certezza dovresti aver superato 5 livelli. La maggior parte delle persone però arrivano appena al terzo. Ecco quali sono tutti i livelli

L’amore è un sentimento che non si può descrivere. Ha però un’intensità crescente, anche se non perfettamente quantificabile. Ma c’è amore e amore. Tutto in base al tipo di livello in cui si stabilizza. Quando ci innamoriamo avvertiamo sensazioni strane che ci distraggono continuamente. Tutto quello che facciamo, in un modo o nell’altro, finisce per farci pensare alla persona che ci interessa.

L’antropologa Helen Fisher spiega che le coppie vivono una sorta di ciclo: innamoramento, affetto, educazione dei figli e / o separazione. Ci sono 5 livelli dell’innamoramento per assicurare che questo ciclo sia compreso e superato tutte le volte. La maggior parte delle coppie, secondo gli esperti, riesce appena ad arrivare al terzo livello. Il motivo? La pazienza. Non è un dono di tutti.

Livello 1: Infatuazione
Una pioggia d’ormoni invade il nostro corpo e ci fa sentire inspiegabilmente felici. Innamorarsi dà l’illusione dell’eternità e della possibilità di poter fare tutto in qualsiasi modo.

Livello 2: Inizio della relazione
È un livello che è quasi conseguenziale al primo. C’è solo un impegno più formale. La coppia comincia a conoscersi più a fondo, con tanto di pregi e difetti. Si vede ancora tutto rosa. Si avverte, insieme, un senso di onnipotenza. E si crede fermamente che la persona che si ha accanto è quella “per la vita”.

Livello 3: Divergenze
Al terzo livello emergono tutte le divergenze ed è qui che si fermano la gran parte delle relazioni. La realtà di coppia assume contorni meno favolistici e tutto sembra sempre più insopportabile.

Livello 4: il superamento della crisi
Un livello per pochi, una volta fatto, le cose diventano più semplici e più belle. C’è un’accettazione della realtà in quanto tale, con pregi e difetti.

Livello 5: unirsi per cambiare il mondo
Avere un obiettivo comune rende la coppia invincibile. E così che si raggiunge l’amore vero, quello che non si scalfigge con incomprensioni, silenzi e orgoglio.