La Viscaccia, l’animale che sembra sempre sul punto di andare a dormire

il Lagidium ahuacaense, chiamato anche Viscaccia delle montagne, è un animale davvero speciale con una particolarità… sembra sempre sul punto di addormentarsi. Questo animale appartiene alla famiglia dei roditori e alla famiglia dei cincillidi. Solitamente vive sugli altopiani della catena della Ande tra Perù, Boliva, Cile e Argentina.

Preferisce vivere in alte quote, scegliendo persino zone molto aride e con una vegetazione alquanto scarna. Tuttavia, devono avere la giusta dose di cibo, quindi erbe muschi e licheni e acqua a loro disposizione, anche se quando ha bisogno riesce ad assorbire l’acqua di cui ha bisogno direttamente dalle piante. Questo simpatico e sonnacchioso roditore raggiunge tra i 30 e i 50 cm di lunghezza e il suo peso si orienta al massimo intorno agli 8 chili.

Una parte molto particolare è la coda che a volte è più lunga del corpo stesso, raggiungendo fino i 35 centimetri. Questo coniglietto particolare è ricoperto da una fitta e morbida pelliccia. Una parte è marrone o grigiastra ed è quella del dorso, mentre quella che ricopre il ventre può assumere totalità giallastre, grigie o perfino bianche. Questo particolarissimo esemplare ricorda tanto un coniglio dalla coda arricciata, lunga ed estremamente soffice.

Quando è fermo o sta riposando, la coda si ripiega su se stessa, mentre si estende per tutta la sua lunghezza durante il movimento. Questo animale ha anche un’altra particolarità, la sua pelliccia muta di colore a seconda della stagione, per permettergli una migliore mimetizzazione nell’ambiente circostante.

Proprio come i conigli, le sue zampe anteriori sono abbastanza corte, mentre quelle posteriori sono molto più grandi e sviluppate e garantiscono all’animale salti di un certo livello, che gli consentono di muoversi agilmente su terreni rocciosi. È un animale che ama la vita diurna, e si dedica fortemente ad attività come mangiare e rilassarsi sotto il calore del sole. Di notte, si rifugia nelle fessure delle rocce, dato che non è un grande scavatore e approfitta direttamente delle creazioni di madre natura.