La storia del milionario che fu abbandonato nella spazzatura da bambino

Freddie Figgers è un uomo che ha raggiunto delle vette veramente elevate nella sua carriera, riuscendo a creare un’azienda che vale oltre 60 milioni di dollari. Questo ragazzo di appena 31 anni ha iniziato la vita in modo veramente brutale, venendo abbandonato in un bidone dell’immondizia dai suoi genitori, quando era appena nato.

Fortunatamente venne recuperato dalle forze dell’ordine e affidato ad un istituto. I primi anni di vita non sono stati affatto belli per Freddie. In un’intervista ha rivelato di essere stato per molto tempo, l’obiettivo delle prese in giro e dei tiri mancini degli altri bambini, tant’è che lo chiamavano “baby trash”, bimbo immondizia.

Freddie venne adottato da una coppia di nome Nathan e Betty May. I due avevano già avuto dei figli e si occupavano di accogliere i bambini bisognosi in attesa di adozione. Tuttavia sembrava che nessuno fosse disposto ad adottare Freddie, così lo hanno cresciuto come un figlio.

Tuttavia i suoi genitori adottivi già avanti con l’età, dato che avevano già 74 anni lui e 66 lei, e ovviamente, anche questa situazione si era trasformata in un motivo di scherno. In tante occasioni, i bambini sanno dimostrarsi veramente crudeli e questa era proprio una di quelle.

Nonostante queste difficoltà, i suoi genitori hanno fatto di tutto per dare a questo ragazzo tutte le possibilità di cui aveva bisogno e non lo hanno mai fatto sentire un estraneo. Freddie è loro veramente grato e afferma di non aver mai potuto desiderare famiglia migliore.

La famiglia tuttavia non navigava nell’oro e la loro vita non è mai stata circondata dal lusso. Il primo computer di questo ragazzo è stato un vecchio Macintosh rotto, che lui stesso ha riparato, con parti provenienti da altri oggetti.


credit: Instagram/freddiefiggers

Ci sono voluti molti tentativi, ma alla fine è riuscito a far funzionare il computer. Quell’evento è stato focale per lui, dato che ha deciso di dedicare a ciò la sua vita. Crescendo ha studiato programmazione e ha realizzato numerosi traguardi, tra cui la realizzazione di un apparecchio, da inserire nelle scarpe, contenente un segnalatore.

Questa necessità venne dal fatto che il padre si ammalo di Alzheimer e in tal modo Freddie poteva sempre sapere dove si trovava. Il giovane ha venduto questa sua invenzione per il prezzo di oltre 2 milioni di dollari, che ha fatto fruttare avviando un grande progetto di telecomunicazioni, la “Figgers Communications”.

Ed ecco come il ragazzino “spazzatura”, è riuscito con le sue forze e l’amore delle persone che hanno creduto in lui, a risorgere dalle ceneri di una triste infanzia, fino a volare altissimo, raggiungendo vette a cui sono destinate poche persone.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: