La pubblicità di un “assistente di volo” in cima al Burj Khalifa è vela e la compagnia aerea rivela come è stato girato

Da pochi giorni è stato emanato un particolare annuncio da parte della UAE Emirates Airlines, che ha preso completamente d’assalto i social media. Questa particolare pubblicità è stata creata per promuovere il fatto che il governo del Regno Unito stava spostando gli Emirati Arabi Uniti nella sua lista “ambra” per i viaggi.

Questo implica che per viaggiare verso questo paese è necessario sottoporsi a più tamponi e a rispettare il periodo di quarantena una volta giunti nel territorio inglese. La parte che tuttavia ha lasciato un segno è quella che l’annuncio è stato girato in cima all’edificio più alto del mondo, il Burj Khalifa.


credit: Youtube/Dubai OFW

Questo palazzo vanta un’altitudine di 828 metri dal suolo e l’annuncio vede una panoramica generale che mostra la portavoce Nicole Smith-Ludvik, proprio in piedi sulla punta più alta. Le riprese di questo particolare spot hanno richiesto una rigida pianificazione e degli straordinari protocolli di sicurezza, per evitare incidenti di alcun tipo.

Il presidente della Emirates Airlines ha rivelato che è loro norma cercare di superare i limiti e questa pubblicità rappresentava la perfetta sfida da affrontare. Nonostante la spettacolarità dell’annuncio e il fatto che il tutto sia stato girato in massima sicurezza, le polemiche e le critiche che ne hanno accompagnato la diffusione sono state tantissime.


credit: Youtube/Dubai OFW

Molte persone infatti hanno accusato la compagnia di aver girato uno spot sfruttando le tecnologie grafiche. Pertanto, per risolvere ogni dubbio, la Emirates Airlines ha voluto rilasciare i filmati dell’intero lavoro, così da chiarire ogni eventuale discussione.

Grazie a ciò tutti gli scettici sono stati “zittiti”. La donna non solo si è realmente recata sul posto, ma per raggiungere la vetta dell’edificio è stata necessaria più di un’ora di “scalata”.


credit: Youtube/Dubai OFW

L’intera pubblicità è stata girata sfruttando un singolo drone ed in seguito è stato condiviso su tutti i social media, ottenendo una visibilità veramente straordinaria.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network: