La mamma di 61 anni dà alla luce la propria nipote, così il figlio potrà essere papà

Cecilie Eledge è una mamma e nonna di 61 anni. Tutto è iniziato come uno scherzo quando ha detto che non avrebbe avuto problemi ad essere la madre surrogata per il figlio e suo marito. E così poi è successo dopo aver superato una serie di test medici che hanno rivelato il suo ottimo stato di salute.

Uma è quindi venuta alla luce, nel Nebraska, con un peso di 2,3 kg. I suoi genitori Matthew ed Elliot hanno affermato che la nascita della figlia, ha cambiato la loro vita in modo pazzesco. E ringraziano la madre di Matthew e la sorella di Elliot. Cecilie era la madre surrogata che ha dato alla luce la piccola, la sorella di Elliot però ha dato gli ovuli per la gravidanza.

Cecile ha dichiarato di essersi comportata in modo esemplare durante la gravidanza e ha fatto anche piccole grandi rinunce come il caffè, cosa a cui non aveva mai rinunciato nemmeno durante la gravidanza del figlio Matthew. D’altronde si sa, l’impegno che si era presa era veramente incredibile, dato anche la sua età. La piccola Uma è stata quindi concepita grazie alla fecondazione in vitro con il seme del marito di Matthew e gli ovuli della sorella di Elliot, Lea Yribe.

Il desiderio di essere genitori, per i due, era molto forte, e così le cose si sono risolte tutte per il verso giusto. Da una banale conversazione con le donne che hanno cambiato la loro vita fin da sempre, è emerso qualcosa di veramente importante. E ora sono tutti contenti e felici per come siano andate le cose.

Un approccio magari non convenzionale alle cose, come ha detto Matthew, ma tutto sommato, alla fine quello che conta è l’amore e il caso in esame dimostra che le persone coinvolte ne hanno da vendere. La piccola Uma è veramente fortunata.

LEGGI ANCHE: Il 69enne va in bicicletta con la bara di sua moglie per regalarle un’ultima passeggiata