La figlia entra in ritardo a scuola – La madre scrive una giustificazione originalissima

Quando arriva l’adolescenza si possono vivere molte sensazioni contrastanti, per molti puo’ essere un periodo molto felice e per altri un periodo molto brutto. Ma sicuramente è quella fase in cui si cresce di più e quindi si iniziano ad affrontare più problemi.

Sopratutto per i genitori questo periodo puo’ essere molto difficile, si litiga spesso e molti figli tendono ad essere ribelli con i propri genitori.

Questo è capitato anche ad una donna, Nicole Poppic, madre di tre figli. Cara, la figlia più grande, si trova proprio nell’età adolescenziale.

Una mattina la ragazza si è svegliata dicendo che stava molto male e non poteva andare a scuola. Nicole non le ha creduto e l’ha fatta alzare dal letto, la fa vestire e la porta lo stesso a scuola, anche se con un p’ di ritardo.

Cara le chiede di scriverle una giustificazione e la donna decide di non farlo. Prende il suo quaderno ed inizia a scrivere.

Quando l’insegnante ha letto ciò che c’era scritto è scoppiata a ridere.

Ecco cosa ha scritto la donna:

“A chi di dovere. Cara ha fatto tardi questa mattina perché è affetta da “adolescenzialismo”. La malattia si sta già diffondendo per tutto il paese, ma ancora non vi è cura. Si presenta con sintomi differenti, ma stamattina mia figlia ha provato quello più grave ‘l’incapacità di scendere dal letto’ e anche un ‘desiderio impellente di rispondere male alla donna che l’ha messa al mondo’. Si è sentita molto meglio quando le ho lanciato il telefono fuori dalla finestra. Mi chiami se si dovessero presentare altri sintomi. Nicole Poppic.”

L’insegnante della ragazza quando ha letto questa “giustificazione” è morta dalle risate. Infatti dopo essere stata postata sui social è anche diventata virale.

Non è veramente originale? Chi lo avrebbe fatto? Lasciaci un commento con le tue opinioni nell’apposita sezione.

Se questa storia ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici e fai leggere questa fantastica “giustificazione” anche a loro.